Secondo quanto riportato dal quotidiano QS, ci sarebbe un piano preciso per portare Belotti al Milan: il bomber del Torino, afferma il presidente granata Urbano Cairo, ha una clausola da 100 milioni di euro valida solo per le squadre estere. Il prezzo, però, dovrebbe rimanere simile anche per le squadre italiane che vorranno corteggiare il Gallo.

Nei giorni scorsi, lo stesso Cairo si è detto felice di fronte all’eventualità che Belotti rimanga un altro anno al Torino, ma secondo QS il Milan sarebbe pronto a sedersi al tavolo delle trattative per portare alla corte di Vincenzo Montella il giovane attaccante. L’idea è quella di inserire nella trattativa diverse contropartite tecniche: si parla del portiere Gabriel (ora in prestito al Cagliari), di Kucka, Poli e Antonelli, tutti nomi graditi a Sinisa Mihajlovic.

Inserite queste contropartite nella trattativa, continua QS, la cifra rimanente da pagare sarebbe di circa 70 milioni, che sarebbero corrisposti in due esercizi: i primi 35 milioni subito, gli altri durante la stagione successiva.

Classe 1993, Andrea Belotti ha disputato quest’anno 33 gare, mettendo a segno 25 reti: la media parla di un gol segnato ogni 116 minuti. Nei giorni scorsi, il Gallo è stato oggetto dell’entusiasmo social dei tifosi rossoneri, che con l’hashtag #BelottiMilan hanno manifestato a Fassone e Mirabelli il loro sogno di vedere Belotti al Milan.
Vedremo se la dirigenza li accontenterà.