Domenica 21 maggio alle ore 15 il si disputerà Milan-Bologna, gara di fondamentale importanza per il destino europeo dei rossoneri. La sera prima, la Fiorentina che dista solo 1 punto dal Milan sarà a Napoli contro la squadra azzurra, che intende assolutamente vincere per assicurarsi l’accesso diretto alla Champions League ai danni della Roma.
A prescindere dal risultato del San Paolo (che potrebbe consentire al Milan un definitivo allungo), il Diavolo deve assolutamente vincere per mantenere almeno invariate le distanze: il sesto posso significherebbe un ritorno all’Europa che manca dalla stagione 2013/2014.

Milan-Bologna: come ci arriva il Milan

Nelle ultime 5 gare, il Milan ha pareggiato 3 volte (60% dei risultati) e perso 2 volte (40%). La squadra rossonera ha inoltre segnato in totale 6 gol in 5 turni, riuscendo però a subirne ben 10. Si parla di 1,2 gol segnati per turno, contro 2 gol subiti a partita. Fondamentale, in questa statistica, è ovviamente la brutta figura interna con la Roma, dove la squadra di Montella ha incassato ben 4 reti.

Sarà importante anche un ritorno alla rete delle due punte rossonere, Bacca e Lapadula. Mentre Montella pensa di provare a schierarli insieme, il primo non segna dal 9 aprile, giorno del 4-0 al Palermo. Il secondo, invece, ha visto il suo ultimo gol il 23 aprile scorso nell’1-2  di San Siro contro l’Empoli.

Milan-Bologna: come ci arriva il Bologna

Dal canto suo, la squadra rossoblu negli ultimi 5 turni ha vinto 2 volte (40%), perso 2 volte (40%) e pareggiato 1 volta (20%). Il Bologna ha inoltre segnato 10 gol, subendone 7: la media parla di 2 reti a partita, con 1,4 gol subiti per gara.
C’è anche da segnalare un Mattia Destro particolarmente ispirato, che ha messo a segno 4 reti nelle ultime 5 gare.