In attesa della partita di domani, nella conferenza di Montella pre Milan-Bologna l’allenatore rossonero ha parlato a viso aperto della necessità di vivere la partita come una finale, vista la sua fondamentale importanza per l’accesso all’Europa League. Tra gli altri argomenti, Montella ammette che potremmo vedere sia Bacca che Lapadula dall’inizio e loda la nuova proprietà, che si sta muovendo sul mercato in modo importante.

Montella pre Milan-Bologna: obiettivo Europa League

Fassone lo ha detto a più riprese e Montella non può non accodarsi: l’accesso al preliminare di Europa League è di grande importanza, per un Milan che non gioca sui teatri europei dalla stagione 2013/2014. Per questo motivo, Montella ha dichiarato che sta vivendo Milan-Bologna “come una finale”. A chi domandava se i preliminari a fine luglio non possano rivelarsi problematici, anche in virtù del tour in Cina già fissato, Montella ha spiegato che “no, non sarebbe un problema fare i preliminari. Noi vogliamo fortemente l’Europa League e siamo proiettati verso il traguardo”.

Ovviamente, per tagliare l’agognato traguardo sarà fondamentale vincere domani. “Dipende tutto da noi” ha spiegato Montella, “dobbiamo contare sulle nostre forze, il che ci avvantaggia”. Effettivamente, riuscendo a vincere sia contro il Bologna che nell’ultimo match con il Cagliari, il Milan non dovrebbe preoccuparsi dei risultati della Fiorentina.

In merito allo schieramento di domani, Montella ha fatto sapere che il Milan giocherà con tre giocatori offensivi davanti“c’è la possibilità di vedere Lapadula e Bacca insieme. Ad eccezione dell’ultima partita, abbiamo sempre giocato con i tre attaccanti, sarà così anche domani”. Considerata l’assenza di Suso per squalifica, il terzo sarà probabilmente Deulofeu.

Montella si concede anche una piccola frecciata all’Inter, inserendo la possibilità di arrivare davanti a nerazzurri tra le possibili soddisfazioni stagionali che il Milan potrebbe prendersi: “quando è cominciata la stagione, avevamo tre obiettivi: riuscire ad arrivare in Europa, onorare l’impegno della Coppa Italia e vincere la Supercoppa Italiana. Questo lo abbiamo ottenuto, dalla Coppa Italia siamo usciti giocandocela fino all’ultimo e siamo molto vicini alla qualificazione in Europa. Io sono soddisfatto, e se arriveremo davanti all’Inter sarà ancora più bello, sarebbe la prima volta in questi ultimi anni.”

Montella pre Milan-Bologna: uno sguardo al futuro

Nella conferenza dell’allenatore rossonero c’è stato spazio anche per parlare del futuro del nuovo Milan, che comincia a delinearsi grazie ai movimenti dell’AD Marco Fassone e del DS Massimiliano Mirabelli.
“La società sta operando in maniera eccellente” ha dichiarato Montella, le parole di Fassone mi hanno fatto piacere, i tifosi sono contenti e dobbiamo alimentare questo entusiasmo vincendo domani.”

Interpellato in merito al fatto che alla prima società manchi la prima vittoria, Montella ha dichiarato che “anche io sono fermo a 99 vittorie in Serie A. La proprietà sta lavorando in modo eccellente, ma io sono concentrato solo sulla gara di domani.”

L’aeroplanino sarà l’allenatore rossonero anche la prossima stagione, segnando una continuità in panchina che ai rossoneri manca dai tempi di Allegri: “dare continuità ad un progetto è sicuramente un vantaggio” ha dichiarato il mister rossonero, che si è concesso anche una battuta sul possibile arrivo di Papu Gomez al Milan“Gomez ha detto che l’ho chiamato a gennaio? Gomez è un bravo giocatore, ma parla troppo!”

Rimane da scoprire se anche l’atalantino sarà tra i nuovi giocatori che Montella troverà già al ritiro di luglio, come promesso da Fassone: “Fassone è stato molto chiaro, ogni giocatore ha il sogno di trovare già gran parte della rosa a disposizione dall’inizio di luglio, per noi sarebbe un vantaggio“.

Montella pre Milan-Bologna: innamorato della nuova maglia

L’Aeroplanino ha commentato anche la nuova maglia rossonera, presentata nel corso della giornata di ieri“la trovo molto bella, è più rossa e quindi più vicina alla tradizione. C’è anche il logo delle 7 Champions League, e non sono molte le squadre che possono indossarlo. Mi piace davvero tanto, da bambino ho sognato di poter indossare questa maglia“.