Con i risultati di stagione acquisiti, Montella nella conferenza pre Cagliari-Milan guarda al futuro e discute soprattutto dei temi del domani, come ad esempio il suo prolungamento di contratto con il Milan, la prospettiva delle giovanili con il ritorno di Gattuso e la permanenza o meno di alcuni giocatori in rossonero.

Conferenza pre Cagliari-Milan: la miglior stagione di Montella?

Sulla stagione che si chiude, Montella dichiara che “se è la mia migliore? Guarderei le cose diversamente: credo di essere migliorato rispetto a quando sono arrivato, senza presunzione e non solo a livello di campo. Spero, l’anno prossimo, di essere un allenatore ancora migliore di oggi.”

“Abbiamo proposto un buon calcio, anche se perfino dentro la stessa partita siamo stati altalenanti. Sono soddisfatto, vedo che i ragazzi facevano le cose con convinzione. Non so che voto mi darei per la stagione, ma penso sia stata positiva. Si è visto un gruppo, c’era uno spirito. C’è stata una crescita importante dei giocatori giovani e meno giovani, il patrimonio della squadra è cresciuto tantissimo. Puntiamo a far meglio, perché si può sempre fare meglio.

Conferenza pre Cagliari-Milan: nodo rinnovi

“Tra una settimana forse me ne andrò in vacanza” ha dichiarato l’Aeroplanino in merito al suo prolungamento di contratto con il Milan. “Mi auguro che la questione si possa risolvere prima, ma andrò in vacanza sereno anche se così non fosse.”

In merito alla  questione Donnarumma, Montella non ha voluto commentare le parole di Mino Raiola. Sul ragazzo, ha dichiarato che “ha un contratto con il Milan e lo tratterò come un giocatore del Milan fino a quando sarà così. Dal punto di vista tecnico, vorrei che la cosa venisse risolta e l’ho detto anche pubblicamente a Gigio. Mi auguro che si arrivi a risolvere il prima possibile, quando ero calciatore io volevo che le situazioni sul mio futuro si chiarissero il prima possibile per poter andare in vacanza sereno!”

Non so chi giocherà in porta domani” ha aggiunto, facendo sapere che Storari, ora che i risultati del campionato sono acquisiti, potrebbe guadagnare qualche minuto tra i pali. Sulla questione che vorrebbe Donnarumma destinato ad un anno di tribuna in caso di mancato rinnovo, “io mi pongo davanti alle situazioni quando diventano reali, quindi siamo molto in anticipo. Faccio e farò ogni scelta funzionale per il campo, in funzione del patrimonio della società e dal punto di vista tecnico.”

Conferenza pre Cagliari-Milan: il ritorno di Gattuso

“Sono contentissimo del suo ritorno, da parte mia non c’è nessun problema. Per me non è ingombrante, può essere un grande valore per i giovani. Abbiamo parlato molto delle nostre metodologie di lavoro. Per lui le porte del mio spogliatoio a Milanello saranno sempre aperte, ci sarà la massima disponibilità. Ci conosciamo da tanti anni. Vorrai anche salutare Stefano Nava, c’è stato un grande rapporto di collaborazione e voglio fargli il mio in bocca al lupo.”

Conferenza pre Cagliari-Milan: i giocatori del futuro

“Non posso e non voglio parlare di mercato” ha dichiarato Montella, quando gli sono stati chiesti dettagli sulle possibilità di permanenza di Pasalic e Deulofeu. Sono giocatori che termineranno il loro contratto con noi in prestito. Abbiamo fatto delle valutazioni tecniche insieme, la società fa ogni tipo di considerazione e sono loro a decidere. Io voglio fare l’allenatore, nient’altro, non voglio e non devo fare il mercato. Ovviamente, se ritengo opportuno farlo, ci confrontiamo.”

“Con Mirabelli ci confrontiamo tutti i giorni, siamo sempre insieme e ci confrontiamo su ogni tipo di discorso. Ovvio che l’aspirazione di ogni allenatore sia avere la squadra già pronta a luglio, ma a volte non è possibile e per avere la migliore rosa possibile a disposizione ci sono volte in cui bisogna aspettare anche gli ultimi giorni di mercato per qualche innesto.”