Sono tante le statistiche del Milan che è interessante prendere in analisi, ora che il campionato è concluso e ci troviamo definitivamente al sesto posto – ad una lunghezza dall’Inter e dal suo progetto. Non tutti i record, però, sono positivi.

La consacrazione di Donnarumma

Donnarumma ha disputato tutti e 38 i turni di campionato. Il giovane portiere rossonero è un pilastro della formazione ed è riuscito a mantenere la porta inviolata per 12 turni. Solamente Sceszny, portiere della Roma arrivata seconda, ha fatto meglio di lui. Inoltre, il giovane portiere rossonero ha eseguito 156 parate nel corso dell’anno: più di lui sono stati chiamati in causa solo gli estremi difensori del Crotone e dell’Empoli (165 entrambi).

Il disastro dei cartellini rossi e di Paletta

La stagione del Milan è stata costellata da cartellini rossi, basti pensare a Bologna-Milan in cui la squadra finì addirittura in 9, riuscendo peraltro a vincere. In questa classifica, vince a mani basse Gabriel Paletta: il centrale ha rimediato 5 espulsioni in una sola stagione, eguagliando il record di Apolloni (Hellas Verona) che durava dal 2000/2001.

Milan decima squadra per gol segnati

Vi abbiamo già parlato del fatto che il Milan sia una delle cinque squadre della Serie A le cui due punte di peso non sono andate in doppia cifra, rigori esclusi. Nel totale, il Milan ha chiuso con il decimo miglior attacco della competizione: si parla di 57 reti segnate, con una media di 1,5 a partita.

AAA Cecchino cercasi

Il Milan ha ottenuto 12 rigori in stagione. Di questi, ne ha sbagliato ben 5, quasi la metà. Bacca ha sbagliato 2 volte, al pari con Niang, mentre Suso ha sbagliato 1 tiro dal dischetto.

Uno sguardo ai tiri

Spesso il Milan ha fatto molto possesso palla, pur non riuscendo a concludere in porta. Nella classifica generale della Serie A, i rossoneri sono sesti per tiri tentati, con 663 conclusioni. Di queste, 251 sono finite nello specchio e 192 fuori.

Guardiamo anche agli assist, visto l’atavico problema dei cross. Per quanto riguarda gli assist in generale, il Milan è settimo, con 109 assist tentati e 28 vincenti. Sui cross, invece, si parla di 230 cross raccolti e di 247 cross sbagliati, che valgono ugualmente la settima posizione.

Non una squadra di corsa

Per quanto riguarda i km percorsi, le statistiche ci svelano che il Milan non è una squadra votata alla corsa: i rossoneri sono tredicesimi, con 105,126 km di media. I primi in questa speciale classifica sono i giocatori del Napoli, con 109,932 km di media.

Differenza reti

Per quanto riguarda la difesa rossonera, la squadra ha incassato 45 reti complessive in 38 turni. Si tratta della quinta difesa del campionato, dietro a Juventus (27), Roma (38), Napoli (39) e Atalanta (41).

Le 57 reti segnate segnano quindi una differenza reti di +12. Lo scorso anno registrammo 49 gol segnati e 43 subiti, con +6.

Meglio in casa o in trasferta?

Il fattore San Siro, in questa stagione, ha influito meno del previsto (basti pensare all’Empoli retrocesso che fa bottino pieno a Milano). In casa, il Milan ha contato 12 vittorie, 2 pareggi e 5 sconfitte. In trasferta, parliamo di 6 vittorie, 7 pareggi e 6 sconfitte.

Il campionato del Milan si conclude quindi con un complessivo di 18 vittorie, 9 pareggi e 11 sconfitte. Lo scorso anno ci furono 15 vittorie, 12 pareggi e 11 sconfitte.

Questione di punti

Il campionato del Milan si chiude con 63 punti complessivi, che sono valsi il sesto posto e l’accesso al preliminare di Europa League. Vediamo anche i punteggi nelle stagioni precedenti:

  • 2016/2017: 63 punti (sesto posto)
  • 2015/2016: 57 punti (settimo posto)
  • 2014/2015: 52 punti (decimo posto)
  • 2013/2014: 57 punti (ottavo posto)
  • 2012/2013: 72 punti (terzo posto)
  • 2011/2012: 80 punti (secondo posto)
  • 2010/2011: 82 punti (Scudetto)
  • 2009/2010: 70 punti (terzo posto)
  • 2008/2009: 74 punti (terzo posto)
  • 2007/2008: 64 punti (quinto posto)
  • 2006/2007: 61 punti (8 punti di penalizzazione, quarto posto)

Aspettiamo ora la conclusione del calciomercato per scoprire come si comporterà il nuovo Milan nella stagione 2017/2018.