Ripercorriamo tutti gli avvenimenti di queste ultime ore sulla vicenda Donnarumma e sull’hackeraggio al suo profilo Instagram, spiegandovi perché non può essere reale.

1. Voci della rottura

Nei giorni scorsi, sono circolate insistenti le voci di una rottura tra la famiglia Donnarumma e i Raiola. Ne hanno parlato ieri diverse fonti, secondo le quali la famiglia non è per niente felice della questione rinnovo.

2. Enzo Raiola in Polonia

A questo punto, il cugino di Mino, Enzo Raiola (che dovrebbe essere effettivamente il procuratore del giocatore), vola in Polonia per incrociare il portiere. Gianluigi ed Enzo si conoscono da quando il portiere aveva 8 anni e sembra siano uniti da un forte legame di amicizia. I due si incontrano dopo Italia-Germania.

3. Il tweet pro Raiola

Nel pomeriggio del 25 giugno, compare un nuovo tweet sull’account verificato di Donnarumma:

I tifosi notano subito alcune stranezze. Prima di tutto, il messaggio è scritto in modo completamente diverso da quello utilizzato abitualmente dal portiere. Gli spazi prima della punteggiatura e i “!!” finali rimandano in maniera palese alla sintassi utilizzata piuttosto da Enzo Raiola:

enzo raiola

Non è tutto, perché Donnarumma non ha mai usato Twitter come canale preferenziale per interagire con i suoi tifosi. Il portiere ha sempre usato Instagram, servendosi di Twitter solo per rilanciare i suoi post sull’altro social. Incuriosisce, insomma, l’idea di servirsi proprio oggi di Twitter, social preferito del suo entourage.

4. Il post su Instagram

Qualche ora dopo, Donnarumma si scusa per il tweet su Instagram. Il portiere fa sapere di amare il Milan e i tifosi del Milan, annunciando che dopo l’Europeo Under 21 incontrerà la società per discutere del suo rinnovo.
Il suo account ottiene il commento del cognato Carmine che scrive “finalmente”, oltre ai like di Antonio Donnarumma (suo fratello), di Andrea Conti e di Manuel Locatelli, che sono in Polonia con il portiere.

donnarumma instagram

donnarumma carmine

5. Donnarumma interagisce con i suoi compagni

Inviato il post, il portiere raggiunge una foto di Alessandro Plizzari per lasciare un commento scherzoso e interagire ancora con Locatelli, in Polonia con lui, oltre che con il giovane compagno portiere.

plizzari social

6. Mino Raiola pubblica un tweet

Dopo il post su Instagram, Mino Raiola pubblica un tweet, probabilmente in riferimento al cinguettio del pomeriggio, in cui si rallegra per la devozione del suo assistito:

 

7. Il profilo Instagram viene chiuso

Con un altro tweet (in un italiano discutibile), viene annunciato che il profilo Instagram di Donnarumma è stato hackerato e sarà chiuso. Nel giro di pochi minuti, l’account scompare.

Perché non può essere un hackeraggio

I motivi sono diversi:
– I like delle persone che hanno interagito con il post di Donnarumma, come i compagni di Nazionale o la sua famiglia. Sono persone vicine al portiere che conoscono la sua volontà, non certo quella di un eventuale hacker.
Sky fa sapere che il Milan era a conoscenza del post su Instagram, che è stato scritto dal giocatore.
– In caso di hackeraggio su Instagram, è necessaria una procedura che richiede almeno una settimana per rientrarne in possesso.
– L’hacker, in possesso del profilo di Donnarumma, avrebbe ben pensato di interagire con i compagni in Polonia con Donnarumma stesso (!) e con Plizzari, scrivendo esattamente come il ragazzo (“cucciolo”).

Ancora una volta, traete voi le vostre conclusioni.