Nelle scorse ore, l’AD del Milan Marco Fassone ha tenuto una sessione di domande e risposte con i tifosi su Milan TV e la pagina Facebook ufficiale del club rossonero. Il dirigente, per trenta minuti, ha discusso di alcuni dei temi caldi del Diavolo.

Non avete potuto seguire la diretta e vorreste sapere quali sono i punti salienti toccati dall’AD? Facciamo rapidamente uno schema!

Sulla questione societaria

Era sicuramente l’argomento più caldo e anche quello di cui Fassone ha potuto parlare meno chiaramente:



  • La proprietà non è tenuta a informare l’amministratore delegato di eventuali vendite, quindi Fassone afferma di non conoscere i dettagli delle trattative riservate.
  • In Italia siamo abituati a proprietà trentennali, ma spesso non è più così e anzi le situazioni sono molto più fluide e meno cementate.
  • Il Milan ha ricevuto i 32 milioni di aumento di capitale, ciò che conta è non da chi, ma che siano arrivati (riferimento alla continuità che secondo la UEFA non era garantita?)
  • Fassone fa spesso riferimento agli azionisti e in merito al proprietario fa riferimento, in alcuni passaggi, a “chi è e chi sarà”.
  • Anche un cambio di proprietà non cambierebbe i progetti del Milan, a meno che il nuovo eventuale azionista non si presenti con idee completamente differenti.

Sulla questione UEFA

  • Fassone ribadisce che il Milan chiede parità di trattamento e uniformità di giudizio. Altri club con conti peggiori hanno ottenuto il settlement agreement, la squalifica di un anno è fuori da ogni logica.
  • Il Milan ricorrerà al TAS e combatterà “fino al novantesimo e oltre” per ottenere questa uniformità di giudizio.
  • Il Milan non ha nessun problema ad ammettere le violazioni al fair-play finanziario nel triennio in analisi per il settlement agreement, 2014-2017.



Sul calciomercato

  • Il Milan migliorerà la sua squadra.
  • Non aspettatevi tanti arrivi come quelli dello scorso anno.
  • Entrate e uscite devono essere bilanciate, in rispetto del fair play finanziario. Il Milan farà delle cessioni e la creatività del DS troverà le soluzioni giuste per il mercato rossonero.
  • Fassone afferma che “il Milan ha disponibilità finanziaria per il mercato”, ma deve comunque operare in modo oculato per le normative del fair-play finanziario.
  • All’infuori dei parametri zero come Strinic e Reina, arriveranno tre giocatori chiave in ruoli individuati da Gattuso e Mirabelli.
  • Leonardo Bonucci non è in vendita per il Milan.
  • Il mercato del Milan non è fermo nonostante i movimenti societari: Mirabelli ha comunque lavorato in queste settimane e, come nel caso di Halilovic, aveva già portato a casa qualcosa di più di una stretta di mano.
  • Alessio Romagnoli aveva tante offerte da club di primissimo livello, ma ha scelto il Milan.
  • Patrick Cutrone rinnoverà a breve.