Milan, il giornalista contro la scelta di Pioli: “Non l’avrei fatto”

Il Milan si gioca la qualificazione in Champions League contro il Salisburgo a tre giorni dal match perso con il Torino, nel quale hanno fatto discutere alcune scelte di Pioli 

Una sconfitta deludente nella prestazione e nel risultato quella subita dal Milan domenica scorsa contro il Torino che è costata ai rossoneri punti pesanti in classifica con il Napoli capolista ora distante sei lunghezze.

Stefano Pioli
Stefano Pioli (©ANSA)

Un Milan che si è spento, di fatto, dopo un buon avvio nel quale Rafa Leao ha fallito due favorevolissime occasioni da gol, le quali, se concretizzate avrebbero potuto cambiare l’inerzia della partita poi passata totalmente dalla parte dei granata con l’uno-due terrificante firmato da Djidji e Miranchuk.

A inizio ripresa, Pioli ha provato a dare una scossa ai suoi inserendo De Ketelaere, Dest e Rebic al posto di Diaz, Kalulu e di un Leao che, dopo gli errori iniziali, non ha inciso sul match come in altre occasioni. Proprio la sostituzione del portoghese ha fatto discutere e non poco tifosi e addetti ai lavori, molti dei quali piuttosto critici nei confronti della scelta dell’allenatore rossonero.

Pioli, una scelta che ha fatto discutere

Rafael Leao Theo Hernandez
Rafael Leao e Theo Hernandez (©ANSA)

Benché tutt’altro che in serata, l’uscita di Leao è sembrata inopportuna in una sfida in cui un Milan poco brillante aveva bisogno di un guizzo, di una giocata per tornare in partita. Tra coloro che avrebbero lasciato Leao in campo c’è anche Ivan Zazzaroni.

Il direttore del Corriere dello Sport intervenuto su Radio 24 alla trasmissione Tutti Convocati ha detto la sua sull’episodio: “Pioli sa che magari non era in serata ma io non avrei tolto Leao a Torino. Vedo un Milan determinato sul risultato ma non dominante.” Questo il parere del giornalista sulla scelta di Pioli che non ha trovato d’accordo, tra gli altri, anche Riccardo Trevisani, ospite a Pressing nell’immediato dopo partita.

Intanto, l’allenatore rossonero ha parlato di Leao nella conferenza stampa a Milanello alla vigilia del match decisivo con il Salisburgo: “Rafa è un grandissimo giocatore, domani sarà al top della condizione e, come tutti, darà il massimo per raggiungere il nostro obiettivo.”  Obiettivo, quello degli ottavi di Champions, che il Milan manca dalla stagione 2013-14  quando i rossoneri, con Seedorf in panchina, furono eliminati dall’Atletico Madrid.