Milan, la richiesta è altissima: un altro rinnovo a rischio

Il contratto del giocatore è in scadenza a giugno 2024.

I manager rossoneri vogliono la permanenza dei protagonisti dello Scudetto del 2021. Si tratta con il calciatore, ma diversi club della Premier League sono pronti all’agguato.

maldini osserva
Paolo Maldini (ANSA)

Ultimato il rinnovo di Stefano Pioli fino al 2025, i piani alti di Casa Milan puntano a rinnovare altre pedine importanti della squadra. Rafael Leao, Sandro Tonali, Olivier Giroud, sono solo alcuni dei nomi che hanno contribuito a fare grande il Milan nel corso di questi anni e nella passata stagione, quella del diciannovesimo Scudetto.

Tra questi è da citare anche Ismaël Bennacer, che al fianco di Tonali detta i ritmi del gioco rossonero.

La dirigenza del Milan è al lavoro ormai da tempo sul rinnovo del contratto di Leao, giocatore col quale Bennacer condivide lo stesso stipendio: entrambi si attestano sul milione e mezzo di euro netti a stagione. Ambedue chiedono un adeguamento vista la crescita delle prestazioni negli ultimi tempi, ma sia Rafael che Ismaël sono in scadenza a giugno 2024.

Nulla di allarmante, ma i tifosi di sicuro non vogliono che si ripeta la stessa vicenda di Donnarumma, Calhanoglu e Kessié persi a parametro 0.

Rinnovo Bennacer: le richieste del giocatore

bennacer palla
Ismaël Bennacer (ANSA)

Molte squadre di Premier League fanno sul serio per il centrocampista algerino in forze al Diavolo. La dirigenza del Milan lo sa bene, ed è pronta addirittura a raddoppiare l’attuale stipendio del giocatore arrivando alla cifra di 3 milioni di euro netti a stagione. Tutto ciò in un triennale con tanto di bonus, che lo legherà ai rossoneri fino al 2027.

Per accontentare Ismaël, tuttavia, il club dovrà fare ancora uno sforzo.

La trattativa durerà ancora un bel po’ vista la distanza tra le parti. Il calciatore, con la sua richiesta di 4 milioni netti a stagione, è infatti lontano – ma non troppo – dall’offerta dei rossoneri. Intanto su di lui hanno messo gli occhi potenti club come Manchester United e Liverpool pronti a soddisfare le sue esigenze contrattuali.