Milan, la chiamata è arrivata: è successo prima della firma

Come riportato dai colleghi di calciomercato.com, una telefonata importante è arrivata a Stefano Pioli prima di firmare il rinnovo…

Lunedì è stata una giornata speciale a Casa Milan! Come risaputo, Stefano Pioli ha firmato il suo rinnovo di contratto alla presenza di Paolo Maldini, Frederic Massara e Ivan Gazidis. Un prolungamento meritatissimo, seppur il giorno prima il Milan sia tornato da Torino con zero punti di bottino. Ma ovviamente il rinnovo del mister non può passare da una sola gara, dato che ormai da tre anni il suo lavoro continua a dare risultati e soddisfazione al club e ai tifosi.

Paolo Maldini e Stefano Pioli
Paolo Maldini e Stefano Pioli (©ANSA)

Non soltanto lo Scudetto conquistato lo scorso anno, ma in generale i meriti di Stefano Pioli sono visibili anche e soprattutto nel gioco e nelle idee. Oggi, il Milan è tra squadre a giocar il miglior calcio in Italia, nonostante sulla carta abbia la rosa meno forte. Un pò lo stesso pensiero che circolava lo scorso anno, con il Diavolo che però ha alzato al cielo il titolo di Campione d’Italia. La forza del Milan risiede infatti nel gruppo, in quella chiara identità che gli permette di imporre la propria supremazia nella maggioranza dei casi.

Certo, capitano le serate scorse e la sconfitta di Torino ne è la dimostrazione più grande. I rossoneri sono apparsi poco lucidi e organizzati, e la vittoria dei granata di Juric è stata sicuramente meritata. Comunque già da giorni si respirava aria di rinnovo a Milanello e Casa Milan. Proprio alla vigilia della gara col Torino, Stefano Pioli aveva dichiarato: “Come nei matrimoni, c’è solo da rinnovare le promesse”, e così è stato, con una celerità che ha sorpreso i tanti.

Pioli, chiamata importante prima della firma

Stefano Pioli ha rinnovato il suo contratto sino al 2025. Si pensava che il prolungamento sarebbe stato annuale, con opzione per il secondo. Ma il Milan ha voluto dimostrare l’enorme fiducia al mister, preparando un accordo biennale senza ulteriori soluzioni. Per lui pronto anche un adeguamento dell’ingaggio. Dal percepire 3,6 milioni, Pioli dopo il rinnovo guadagnerà 4,1 milioni di euro a stagione. Niente male come premio!

Come accennato, presenti alla firma del nuovo accordo Paolo Maldini, Frederic Massara e Ivan Gazidis, rispettivamente Direttore Tecnico, Direttore Sportivo e Amministratore Delegato del Milan. A mancare al lieto evento, il proprietario del club Gerry Cardinale. Il numero uno di RedBird si concede spesso qualche trasferta a Milano, ma non può certamente farlo con una certa continuità per tutta una serie di motivazioni legate al lavoro e agli affari. Ma Gerald Cardinale non ha voluto far mancare il suo appoggio e la sua riconoscenza a Stefano Pioli e alla sua dirigenza.

Cardinale
Cardinale (©LaPresse)

Come riportato da calciomercato.com, infatti, il capo di RedBird e proprietario del Milan ha telefonato al mister prima della firma sul nuovo contratto per congratularsi con lui e anche con Paolo Maldini. Non c’erano dubbi sul rinnovo dell’allenatore, ma non si pensava potesse arrivare così velocemente. La dirigenza in questo caso merita grandi plausi per la bravura nella preparazione del nuovo accordo, che ha soddisfatto al meglio Pioli e il suo entourage.