Milan, tifosi in festa: succederà dopo il Mondiale

Tuttosport riporta una notizia importantissima in chiave Milan. Il club rossonero è pronto a sancire il proprio legame col giocatore…

Una stagione e mezza, è bastata una stagione e mezza per dimostrare tutto il suo valore e far ricredere gli scettici. Olivier Giroud rappresenta oggi uno dei tasselli fondamentali del mosaico di Stefano Pioli. Un attaccante che a 36 anni sta dimostrando ancora e ancora di saper essere incisivo e di saper trainare al meglio una squadra.

Paolo Maldini
Maldini (©ANSA)

L’ultima grande prova l’ha data mercoledì sera a San Siro, in una gara da dentro o fuori che valeva mezza stagione. Contro il Salisburgo, l’attaccante francese ha messo a referto una doppietta e fornito due assist. Decidendo così il passaggio agli ottavi di finale di Champions League che mancava da quasi nove anni. Più decisivo di così!

Giroud al Milan ha scoperto una nuova giovinezza, ed oggi è un insostituibile per Stefano Pioli. Si è ritrovato a far la staffetta non più con Zlatan Ibrahimovic, bensì con Divock Origi in questa stagione. Ma Oli ha sempre fame, e vorrebbe giocarle tutte nonostante non sia più un ragazzino. Lo Scudetto della stagione scorsa porta tanto dei suoi meriti. Gol pesanti come un macigno in gare altrettanto pesanti e cruciali.

Lo sta continuando a fare, e il Milan ha ben chiare le idee in mente sul futuro dell’attaccante francese.

Giroud, Mondiale e rinnovo: una rinascita da sogno

Dopo la gara contro il Salisburgo, è venuto sin troppo semplice pensare che Giroud è indispensabile per questo Milan. La sua esperienza, la sua classe, lo rendono ancora oggi uno degli attaccanti più forti e prolifici al mondo. Del resto lo ha affermato anche un maxi difensore come Virgil Van Dijk. “Giroud è l’attaccante più difficile da incontrare, anche se ti da la sensazione di poterlo prendere, riesce sempre a farti gol”.

giroud palla
Olivier Giroud (ANSA)

Parole che suonano come musica per l’ambiente rossonero e per il Milan, che adesso è pronto a compiere un passo fondamentale. Come risaputo, Olivier è costato al club rossonero soltanto due milioni di euro (1 milione al Chelsea e 1 di commisioni), ma ha dimostrato di valerne molti di più. Il suo contratto è adesso in scadenza nel 2023, ma Paolo Maldini e Frederic Massara non hanno la minima intenzione di farlo scadere.

Come riporta Tuttosport nella sua edizione odierna, il Milan ha pronto il rinnovo per l’attaccante francese, una firma fissata per dopo il Mondiale. Prolungamento di un anno, sino al 2024 dunque, per permettere a Giroud di volare ancora sulle ali dell’entusiasmo. Nonostante i 36 anni, la sensazione è che possa essere determinante per qualche altro anno ancora, e con chi se non col Milan? Lui spera nel frattempo nella chiamata di Deschamps e nella partenza per Qatar.

I tifosi francesi lo chiamano a gran voce, e i Mondiali potrebbero essere la vetrina migliore per regalarsi le ultime importanti gesta nella competizione più importante per Nazioni. La partecipazione ai Mondiali potrebbe legittimare ancor di più quel rinnovo in rossonero che sia i tifosi che la società vogliono il prima possibile. Olivier Giroud ha mostrato un attaccamento stratosferico ai colori rossoneri, dimostrato sul campo e con le prestazioni. Quanto prima verrà ricompensato!