Cassano esalta Tonali con un paragone: “Ho messo una palla come lui”

Sandro Tonali è sempre uno dei migliori nel Milan. La prestazione del centrocampista contro lo Spezia non è passata inosservata. Antonio Cassano spiega il motivo

Nel bene o nel male, l’importante è che se ne parli. Il celebre proverbio calza a pennello su Antonio Cassano, le cui dichiarazione alla BoboTv animano spesso un ampio dibattito tra favorevoli e contrari alle esternazioni, senza troppi peli sulla lingua, dell’ex giocatore del Milan.

Sandro Tonali
Sandro Tonali (Ansa Foto)

Nell’ultima puntata del talk calcistico trasmesso su Twitch, al quale partecipano il padrone di casa, Bobo Vieri con Daniele Adani e Nicola Ventola, Cassano se l’è presa dapprima con un altro ex rossonero, Alessandro Costacurta, reo a suo dire  caz** su caz** relativamente ad alcuni suoi interventi da opinionista su Sky.

In seguito la discussione si è spostata su altri fatti di attualità calcistica, tra cui la vittoria del Milan contro lo Spezia, arrivata in extremis grazie al gol nel finale di Giroud in semi rovesciata su assist di Sandro Tonali, una giocata quest’ultima particolarmente apprezzata da Cassano che l’ha commentata con un paragone importante.

Cassano, che paragone per Tonali

Cassano
Cassano (©ANSA)

Ha fatto un gol favoloso Giroud – ha commentato Fantantonio – ma ho goduto ancor di più vedendo l’assist di Tonali. Ha dato una palla come faceva Pirlo, ha dato una palla alla Pirlo.”

Un nome importante quello scomodato da Cassano che con Pirlo ha giocato in rossonero per mezza stagione nell’annata 2010-11, quella del penultimo Scudetto vinto dal Milan con Allegri allenatore. In quell’annata, Cassano è arrivato al Milan nel mercato di gennaio 2011 dopo essersi svincolato dalla Sampdoria. Fantantonio è rimasto in rossonero un’altra stagione (quella coincisa con l’operazione al cuore) mentre Pirlo, da svincolato, ha accettato la proposta della Juve.

Non è la prima volta che Tonali viene “paragonato” a Pirlo. Fin dagli esordi, il mediano rossonero è stato etichettato come il “nuovo Pirlo” oltreché per le caratteristiche tecniche anche per lo stesso club di provenienza ovvero il Brescia.

L’auspicio dei tifosi rossoneri è che Tonali possa vincere almeno una parte di quello che Pirlo ha conquistato al Milan ovvero 2 Champions League, 1 Campionato, 2 Supercoppe Europee, 2 Supercoppe Italiane, 1 Coppa Italia e 1 Mondiale per Club.