Dal Milan al Real Madrid: adesso è possibile

Il Corriere dello Sport riporta indiscrezioni cruciali sul mercato in uscita del Milan. Il passaggio in Spagna è adesso un’ipotesi viva!

Manca una sola partita di campionato prima della lunga sosta per i Mondiali in Qatar. Ieri le diverse Federazioni hanno diramato le proprie liste di convocati, e senza alcuna sorpresa Rafael Leao è comparso in quella del Portogallo. Fernando Santos non poteva di certo fare a meno del talento rossonero, che nelle ultime due stagioni ha dimostrato qualità uniche e rare.

Maldini - Ancelotti
Maldini – Ancelotti (©LaPresse)

Leao è chiamato a fare un grande Mondiale, a dimostrare di poter essere incisivo e decisivo non soltanto in Serie A ma anche nei prestigiosi campi internazionali. Soltanto così potrà dire di essere un vero e affermato top player. Ma prima, appunto, dovrà disputare l’ultima gara di campionato col suo Milan prima della partenza per il Qatar. Una sfida alla Fiorentina delle più difficili, soprattutto dopo l’amaro pareggio esterno contro la Cremonese.

Rafael vuole chiudere il 2022 col Milan con una grande prestazione, e riscattare dunque le ultime davvero scialbe e poco convincenti. Solo così potrà partire con la mente serena e divertirsi all’insegna del bel calcio con la sua Nazionale. Certo, mente libera fino ad un certo punto, dato che il rinnovo continua sempre a tenere a banco e a rendere trambusta una situazione già parecchio complicata. Come se non bastasse, dal Corriere dello Sport arriva un’indiscrezione davvero cruciale.

Leao, non solo sirene inglesi

Paolo Maldini sperava, come dichiarato da lui stesso, di mettersi nella giusta carreggiata per il rinnovo di Leao prima dei Mondiali. Purtroppo, i dialoghi si sono bloccati all’ultimo incontro con l’avvocato Dimvula, nel quale si è evidenziata una distanza ampia. Non tanto per le altre pretese d’ingaggio, alle quali il Milan potrebbe avvicinarsi in un modo o in un altro, quanto per il solito insidioso contenzioso legale con lo Sporting Lisbona.

Leao
Leao (©LaPresse)

La situazione è davvero intricata, dato che il calciatore, attualmente con doppia procura, vorrebbe che il club rossonero partecipasse in maniera sostanziale al pagamento della multa allo Sporting. Il Milan adesso è spalle al muro, consapevole di non poter soddisfare in tutto e per tutto le richieste di Leao. Il rinnovo è dunque al momento congelato, con l’ipotesi di cessione che va prendendo sempre più piede.

Nel 2023, senza rinnovo, Maldini e Massara potrebbero trovarsi costretti a cedere Rafael Leao, senza se e senza ma, cercando di incassare una ricchissima somma (superiore ai 100 milioni di euro). Come riporta il Corriere dello Sport, nella giornata di ieri, oltre ai soliti club di Premier League (Chelsea, City e United), un altro club si è iscritto alla corsa al portoghese. Si tratta del Real Madrid di Carletto Ancelotti, non un club qualsiasi.

I blancos sarebbero alla ricerca di un giocatore di prestigio per l’attacco. Insomma, con determinati club a fare la corte a Leao, e con grandi disponibilità economiche, sarà difficile dire di no alla cessione senza il rinnovo in mano.