Milan in semifinale di Champions League: la clamorosa previsione

Il Milan è tornato agli ottavi di Champions League dopo nove anni e c’è chi pronostica un cammino europeo alquanto favorevole per i rossoneri

Sono passati nove anni dall’ultima presenza del Milan negli ottavi di finale di Champions League. Era il 2014 quando i rossoneri allenati da Seedorf e con Kakà in campo, persero il doppio confronto contro l’Atletico Madrid di Simeone, poi finalista in quell’edizione, sconfitto dal primo Real di Ancelotti.

Milan
Milan (©ANSA)

Il prossimo febbraio il Milan tornerà a disputare un match a eliminazione diretta in Champions League, contro il Tottenham di Antonio Conte, in quella che può essere considerata una rivincita della sfida, sempre disputata agli ottavi di CL, del 2011, nella quale gli Spurs si imposero sul Milan di Allegri futuro campione d’Italia.

Ha evitato autentici spauracchi nel sorteggio, il Milan, come Manchester City, Bayern Monaco o Real Madrid. Il Tottenham, tuttavia, resta un avversario davvero insidioso con il quale, comunque, è possibile giocarsi discrete chance di qualificazione ai quarti di finale che mancano dalla Champions 2011-12 conclusa con l’eliminazione contro il Barcellona di Messi e Guardiola.

Milan, il pronostico di Giovanni Galeone

Maldini
Maldini (©ANSA)

E’ convinto delle possibilità del Milan in Champions League, Giovanni Galeone. L’ex allenatore tra le altre di Pescara e Napoli nonché mentore di Massimiliano Allegri ha detto la sua a riguardo sulla Gazzetta dello Sport.

La previsione di Galeone fa davvero ben sperare i tifosi rossoneri: “Occhio al Milan in Europa. Può raggiungere la semifinale. Mi baso sugli accoppiamenti e potrebbe aprirsi un corridoio. Per non restare meteore bisogna fare di più. Paolo e Ricky lo sanno bene.”

Oltre ad Allegri calciatore, Galeone ha allenato al Pescara anche Ricky Massara nella stagione 1992-93. Sia Massara che Allegri erano in campo in un rocambolesco Pescara-Milan 4-5 della seconda giornata di campionato, nella quale segnarono entrambi insieme proprio a Paolo Maldini.

Dopo 30 anni Maldini e Massara si sono ritrovati insieme come dirigenti per aprire un nuovo ciclo al Milan dopo anni di crisi e insoddisfazione per i rossoneri. Gli ottavi di finale di Champions League, dopo lo Scudetto dello scorsa stagione, rappresentano un altro passo avanti in un progetto di crescita pluriennale.