Roma, gravi offese all’arbitro: stangata per Mourinho

L’allenatore salterà anche il match contro il Milan.

Il Giudice Sportivo ha ritenuto gravi le offese che Mourinho ha rivolto all’arbitro Antonio Rapuano.

mourinho
José Mourinho

Rischia grosso l’allenatore della Roma José Mourinho. Il tecnico portoghese pare abbia offeso gravemente il direttore di gara nell’ultima giornata di Serie A che si è giocata allo Stadio Olimpico. Oggi, alcuni giorni dopo l’accaduto, è arrivata l’ufficialità da parte del Giudice Sportivo che ha esteso la squalifica ai danni dell’allenatore.

Tutto ciò è accaduto durante Roma-Torino, quando Mourinho si è fatto espellere dall’arbitro Rapuano.

A pochi minuti dalla ripresa del secondo tempo, le cose si sono messe male per i giallorossi: cross al centro da parte di Singo, Linetty intercetta di testa anticipando la difesa della Roma e insacca alle spalle di Rui Patricio. La tensione era alle stelle dal 60esimo minuto in poi, al punto che anche per altri giocatori della Lupa l’arbitro ha mostrato il cartellino. Primo fra tutti Dybala, che si è beccato l’ammonizione per aver accusato l’arbitro di non aver fischiato un fallo.

Stangata a Mourinho: quante partite salterà?

mourinho chiede scusa
José Mourinho in Roma-Torino

Nonostante la Roma abbia mancato l’opportunità di pareggiare il match con il rigore sbagliato da Belotti, ci ha pensato Matic ad assicurare almeno un punto ai giallorossi. In questo clima di tensione sono volate alcune offese da parte di José Mourinho nei confronti dell’arbitro, un gesto per il quale l’allenatore portoghese si è scusato.

Al Giudice Sportivo, tuttavia, le scuse di Mou non sono bastate ad evitare una grave sanzione.

La Lega Serie A ha dunque fatto sapere che, per aver contestato una decisione arbitrale e aver assunto “un atteggiamento minaccioso nei confronti dell’Arbitro e rivolgendo ripetutamente allo stesso un epiteto gravemente offensivo”, José Mourinho dovrà scontare due giornate di squalifica. Il rientro in campo per lui è dunque previsto per il 15 ottobre e salterà, oltre che il Bologna il 4 gennaio, anche il Milan l’8. Contro i rossoneri non ci sarà neppure Antonio Candreva nella sfida contro la Salernitana al rientro dalla pausa Mondiali.