Calciomercato Milan, notizie clamorosa: addio Giroud?

Clamorosa notizia di mercato dalla Francia! Il club di Ligue 1 è pronto all’assalto al rossonero. Tifosi preoccupati per l’attaccante!

Questo Milan, oggi come oggi, conta in rosa degli elementi assolutamente indispensabili! Certamente, la forza della squadra di Stefano Pioli si basa innanzitutto sullo spirito del gruppo, ma è innegabile che alcuni rossoneri sono essenziali con le proprie giocate e guizzi personali. Pensiamo a Theo Hernandez, a Rafael Leao o Olivier Giroud. Mamma mia, Oli! Quante volte l’attaccante francese ha evitato il peggio al Milan? Gol pesanti come macigni in partite davvero cruciali.

Molti ricorderanno la doppietta contro l’Inter nel derby di ritorno dello scorso anno, ma Giroud ha fatto molto, molto di più. E non è soltanto quella la partita significativa e che dimostra quanto sia importante per il Diavolo e per Pioli. Non è un caso che nonostante i 36 anni, Paolo Maldini e Frederic Massara non vedono l’ora di rinnovare il suo contratto. In scadenza a giugno 2023, il prolungamento sino al 2024 è soltanto una formalità.

Dopo il Mondiale, la dirigenza rossonera correrà subito al tavolo con Giroud a firmare il nuovo contratto. A meno di sorprese. Già, perchè dalla Francia arriva una notizia che ha del clamoroso!

Giroud osservato speciale

Il media francese mediafootmarseille.fr ha lanciato una vera bomba di mercato. Pare infatti che il Marsiglia di Igor Tudor sia alla ricerca di un nuovo bomber, e sarebbe proprio Olivier Giroud il prescelto. Il club francese aveva infatti puntato con convinzione Marcus Thuram del Borussia Mönchengladbach, ma dato che l’attaccante sembra voler sposare la causa interista, è Giroud il nuovo obiettivo.

Olivier Giroud
Olivier Giroud (©ANSA)

Non è chiaro se il Marsiglia voglia irrompere già a gennaio, o preservarsi il colpo per giugno prossimo. Ciò di cui siamo sicuri è che Olivier Giroud abbia al momento in mente solo il Milan e che il suo rinnovo arriverà dopo il Mondiale. La notizia di mediafootmarseille.fr non è propriamente conforme alla realtà dei fatti.