Milan, concorrenza in aumento: adesso è difficile trattenerlo

Sarà difficile per il Milan riuscire a trattenere il suo gioiellino d’attacco. La concorrenza è ormai grandissima per lui!

Gennaio si avvicina, e il Milan dovrà fare i conti con il mercato in entrata e in uscita. Se è vero che il club vuole liberarsi di alcuni pesanti esuberi, come Tiemouè Bakayoko e Fodé Ballo-Touré, è altrettanto vero che c’è l’intenzione di mandare in prestito alcuni giocatori per garantire continuità e crescita. I nomi papabili ad una partenza temporanea sono diversi. Soprattutto due!

Paolo Maldini
Paolo Maldini (©LaPresse)

Yacine Adli e Marko Lazetic sono i rossoneri più discussi in merito ad un’esperienza in prestito. Il francese ex Bordeaux ha trovato poco se non nullo spazio. Un fattore immeritato se vogliamo, dato che Yacine aveva dimostrato ottime cose nel periodo pre-stagionale. E’ anche una questione di attaccamento alla maglia. Adli si è spesso ritrovato a fare il tifoso dalla panchina, senza mai ricevere la considerazione di Stefano Pioli.

E’ chiaro che non è situazione che potrà andare avanti ancora a lungo. Il centrocampista francese ha voglia di giocare e dimostrare le grandi qualità da sempre decantate dai tanti. In Serie A diversi club sono alla finestra, e il Milan valuterà a gennaio la migliore offerta per il club e il giocatore. Mantenendo ferma l’intenzione di non perdere il controllo sul giocatore. Lo stesso discorso vale per Marko Lazetic, anche se per lui il club rossonero ha piani diversi.

Lazetic, troppe pretendenti: muro Milan

Da tempo si discute della possibilità di mandare in prestito Lazetic. La scorsa stagione, il giovane attaccante serbo era stato ad un passo dalla partenza ma ha poi deciso di rimanere e dimostrare il suo valore. E ci sta riuscendo al meglio il giovanissimo ex Stella Rossa. Faville con la Primavera del Milan e con l’Under 19 della sua Nazionale. Gol su gol, e ovviamente è adesso aumentata la concorrenza.

Marko Lazetic
Marko Lazetic (acmilan.com)

Come riporta Nicolò Schirà, ci sono Cremonese, Sampdoria, Cagliari e Reggina su Lazetic. E non soltanto! Anche dall’Eredivisie, massimo campionato olandese, monitorano con attenzione le sue prestazioni. Il serbo attaccante è praticamente molto gettonato, e il Milan dovrà fare i conti a gennaio con tutte queste pretendenti. Le italiane lo vorrebbero in prestito, inserendo magari un diritto di riscatto. Ma Paolo Maldini sembra avere le idee chiarissime. Innanzitutto, Lazetic non si muoverà a gennaio, al massimo in estate, e poi con una formula che permetterà di mantenere l’assoluto controllo sul giocatore.

Il club rossonero sa di avere in casa quello che un giorno potrà caricarsi l’intero peso dell’attacco del Milan!