L’allenatore abbandona la nave: ha deciso di dimettersi

L’allenatore ha deciso di dimettersi, abbandonato la nave dopo i risultati negativi: una sorta di abbandono alla nave

L’allenatore è il principale responsabile del successo o del fallimento di una squadra. Da lui dipendono le sorti di ciò che può succedere in ogni competizione. Deve tenere unito il gruppo, studiare le soluzioni vincenti portando a casa il risultato, magari anche giocando bene.

Luis Enrique dimissioni
L’allenatore pensa alle dimissioni dopo l’eliminazione – MilanWeb.it

Ogni esperienza è a sé, può capitare che un grande allenatore non riesca a raggiungere gli obiettivi che si è prefissato. E’ il caso, per esempio, di Luis Enrique: il commissario tecnico della Spagna sta pensando alle dimissioni. Una decisione forte, dopo aver perso a sorpresa col Marocco agli ottavi di finale di un Mondiale in cui si poteva fare nettamente di più. Soprattutto perché il gioco espresso era stato di altissima qualità in alcuni frangenti.

Mondiali, un’altra big delusa dopo la Germania

Come detto, la Spagna ha disputato un Mondiale molto al di sotto delle aspettative. E’ la squadra che ha giocato meglio nei primi match, ha collezionato quattro punti nelle prime due partite dopo la vittoria col Costa Rica e il pareggio con la Germania.

Ma la sconfitta con il Giappone ha fatto finire le Furie Rosse dal lato del tabellone all’apparenza più agevole e gli ottavi col Marocco sono andati malissimo. A vincere è stata la squadra africana ai calci di rigore, la prima a raggiungere gli ottavi in un Mondiale dal 2010 dopo il Ghana di Asamoah Gyan. Il sogno è battere anche il fortissimo Portogallo per arrivare tra le prime quattro del mondo, dove nessuna Nazionale africana si è mai spinta. Bono dovrà esaltarsi anche con Rafael Leao & co. e sarà interessante capire se Ronaldo sarà di nuovo escluso dai titolari.

Spagna, Luis Enrique pensa alle dimissioni

Luis Enrique, commissario tecnico della Spagna, ha parlato dopo la sconfitta ai calci di rigore con il Marocco: “Io resterei qui tutta la vita, mi trovo benissimo con la Federazione, con Rubiales e Molina. Ma non è il caso. Non voglio prendere decisioni a caldo. C’è da valutare che il mio contratto scade. Devo fare la cosa migliore per la Nazionale”. Poi il ct delle Furie Rosse ha voluto fare i complimenti alla nazionale marocchina, vera sorpresa di quest’edizione di Qatar 2022: “Bono è stato bravissimo, il Marocco ai rigori è stato più bravo. Noi abbiamo dominato, ma il calcio è bello perché si può vincere anche senza attaccare”.

Luis Enrique dimissioni
Luis Enrique pensa alle dimissioni – MilanWeb.it

Negli ultimi tre Mondiali, la Spagna ha raccolto solo delusioni. Un’eliminazione al primo turno a Brasile 2014 e poi due agli ottavi di finale, una in Russia e un’altra in Qatar. Sono lontani i tempi in cui il calcio spagnolo era il migliore d’Europa, e in questo senso ha dato un contributo fondamentale il Barcellona di Guardiola. Nemmeno Luis Enrique ha dato quel qualcosa in più per tornare a essere grandi. Le Furie Rosse lavoreranno dalla prossima sosta di marzo per preparare al meglio l’Europeo 2024. Il girone di qualificazione sarà complicato da affrontare, con Nazionali come Norvegia e Georgia da limitare e alla guida della selezione probabilmente non ci sarà Luis Enrique.