Sì allenano con Abate: Milan, una bellissima sorpresa

Filtrano notizie fondamentali direttamente da Milanello. I due giocatori si sono allenati in un contesto nuovo e ambizioso!

Che splendido percorso sta facendo il Milan negli ultimi anni! Il lavoro attento e minuzioso di Paolo Maldini e Frederic Massara sta permettendo di agire ad ogni livello del club, e nella maniera più benevola possibile! Certo, grandi meriti vanno anche ad Ivan Gazidis, il CEO rossonero che però ha lasciato il Milan il 5 dicembre scorso, quando il suo contratto è ufficialmente scaduto.

Tre giovani con Abate
I tre si allenano con Ignazio Abate – MilanWeb.it

Ad ogni livello, dicevamo! Già, perchè gli interessi di un club virtuoso non si concentrano soltanto sui risultati e sui progetti della Prima Squadra. Una società attenta sa oggi quanto è importante curare e investire sui propri vivai. Il Settore Giovanile rappresenta la ricchezza più grande per un club. Un serbatoio dal quale attingere per generare ricchezza economica e tecnica.

E il lavoro di Maldini e Massara è molto accurato in tal senso. Dalla Scuola Calcio sino alla Primavera, il Milan cerca di dare in modo costante strutture e guide che possano fare il futuro florido del club. Col tempo, certo! Ci vuole pazienza. E ad oggi il Milan può già contare su ottimi profili nel suo Settore Giovanile, che si spera un giorno possano ritagliarsi un ruolo importante in Prima Squadra.

Ha già cominciato a lavorare in tal senso il club rossonero. L’ultima novità da Milanello lo dimostra alla grande!

Si allenano con Abate, futuro florido al Milan

Nella giornata di oggi tre giovanissimi hanno preso parte all’allenamento della Primavera. Si tratta di Francesco Camarda, Mattia Liberali e Nirash Perera. Di chi parliamo nello specifico? Il primo non è affatto un nome nuovo. Camarda è un 14enne ma già con le sembianze di un attaccante dei più temibili. Quasi 500 gol segnati nella sua trafila delle giovanili rossonere. Un prodigio, sì. Ed è soltanto un 2008.


Liberali e Perera sono invece due 2007, 15enni dunque. Il primo un profilo offensivo (ala o trequartista), il secondo un difensore. Dunque i tre si sono allenati sotto la guida attenta di Ignazio Abate, scelti per le promettenti potenzialità. E’ risaputo che alcuni giocatori riescono ad arrivare prima di altri, è un fatto naturale. E oggi è sempre più ricorrente vedere giovani profili che riescono ad imporsi come i migliori veterani. E chissà che Liberali, Perera e Camarda non siano destinati a fare presto un salto di livello.

Non in Prima Squadra, certo, ma nella Primavera rossonera. Soprattutto Camarda, si dice sia l’erede di Gianluigi Donnarumma. Il portiere ora del PSG è infatti arrivato anzitempo nell’Under 19, per approdare in Prima Squadra all’età di soli 16 anni. L’attaccante Francesco avrà lo stesso destino? Attualmente tutto fa pensare che sia un predestinato. Follemente ispirato a Zlatan Ibrahimovic potrebbe rappresentare il bomber del Milan tra qualche anno.