Milan, la decisione è confermata: bisognerà attendere ancora

Il Milan ha cominciato il ritiro invernale a Dubai. Per i tifosi rossoneri è arrivata subito un’importante notizia

E’ arrivato nella notte tra sabato e domenica, il Milan, a Dubai per i dieci giorni di ritiro programmati per la ripresa della preparazione dopo lo stop al campionato causa Mondiali in Qatar.

Milan, la situazione infortunati
Stefano Pioli con il Milan a Dubai – Milanweb

I rossoneri tornano nell’Emirato a oltre dieci anni di distanza dall’ultima volta quando si sceglieva il caldo di quei luoghi per gli allenamenti durante la pausa natalizia che precedeva il tradizionale ritorno in campo a ridosso dell’Epifania.

Ora, in questa stagione decisamente atipica nella sua programmazione, il Milan resterà a Dubai per dieci giorni, durante i quali sosterrà peraltro due test amichevoli di livello contro Arsenal (martedì 13 dicembre alle 15) e Liverpool (venerdì 16 dicembre), i quali precederanno l’ultimo prima della ripresa contro il Psv a Eindhoven (30 dicembre).

A Dubai, il Milan si è presentato con la squadra al completo se si escludono i convocati per il Mondiale, alcuni dei quali, Kjaer e De Ketelaere per primi, raggiungeranno presto i compagni in ritiro.

Milan, la situazione infortunati

Alexis Saelemaekers
Alexis Saelemaekers – Milanweb.it

Il momento di preparazione invernale servirà a Pioli anche per testare la condizione dei calciatori infortunati. La prima notizia importante in tal senso è il completo recupero di Saelemaekers dopo l’infortunio al ginocchio subito a inizio ottobre a Empoli. L’esterno belga lavora già da giorni con il gruppo e non è escluso che possa disputare qualche minuto già contro l’Arsenal.

Vicino al recupero anche capitan Calabria che ha svolto un lavoro personalizzato sul campo alla stregua di Brahim Diaz. Palestra invece per Messias che sta ancora recuperando dal ko muscolare precedente l’ultimo match di campionato vinto contro la Fiorentina lo scorso 13 novembre.

La decisione su Maignan

Mike Maignan
Mike Maignan (©ANSA)

A Dubai è presente, come annunciato già prima della partenza, anche Zlatan Ibrahimovic. Lo svedese lavora ancora a parte con un programma personalizzato per il completo recupero dall’operazione al ginocchio subita lo scorso maggio all’indomani della vittoria dello Scudetto.

Se per Ibrahimovic – come conferma anche Sky – non c’è ancora una scaletta precisa sul rientro, sembra invece confermata la decisione su Mike Maignan. C’è massima prudenza sulle condizioni del portiere con il Milan che vuole evitare assolutamente altre ricadute come quella di fine ottobre al polpaccio che è costata a Magic Mike anche la convocazione al Mondiale con la Francia, semifinalista in Qatar.

Maignan non sarà certamente a disposizione per i match amichevoli con Arsenal e Liverpool e, verosimilmente, sarà assente anche contro il Psv Eindhoven a fine dicembre, sfida per la quale si era ipotizzato un suo rientro in campo almeno per uno spezzone di partita.

Vedremo se nei prossimi giorni, la situazione del portiere cambierà ma il piano del Milan è ormai stabilito e ha come obiettivo quello di far tornare in campo Maignan da titolare per il 4 gennaio quando i rossoneri apriranno la nuova annata di Serie A con il match delle 12.30 a Salerno.

Maignan è assente dalla sfida di campionato dello scorso 18 settembre persa dal Milan a San Siro contro il Napoli (1-2). La settimana successiva, il portiere si è infortunato al polpaccio nel corso del match di Nations League tra Francia e Austria.