Raspadori protagonista sotto l’albero: cos’è la “Bauble” Challenge e perchè spopola

Raspadori, attaccante del Napoli, sogna la Champions League ma per il momento si accontenta di vincere la “Bauble” Challenge”: cos’è.

Giacomo Raspadori incanta, segna e stupisce. Il 22enne brucia le tappe nelle gerarchie di Spalletti: arrivato in sordina conquista la fiducia di tutti. Attaccante temibile e tecnicamente preparato: Mancini lo vuole in Nazionale già ai tempi del Sassuolo. Il salto di qualità al Napoli ne ha accresciuto le aspettative. Non è più una sorpresa. Questo è risaputo, al punto che Spalletti lo butta dentro anche nelle partite di Champions. Insieme al Cholito Simeone coltiva il sogno di vincerla. Chiunque vorrebbe riuscirci, ma loro due la coppa dalle grandi orecchie se la sognano la notte: basti pensare che Simeone ha il pallone della Champions League tatuato sul polso che bacia, puntualmente, ogni volta che segna in quella che una volta era definita coppa dei campioni.

Raspadori Bubble Challenge
Raspadori alle prese con la Bubble Challenge (Milanweb.it)

I campioni ci sono ancora oggi, ma le possibilità di vincere si sono assottigliate: sempre più difficile, data la concorrenza. Il Napoli cerca di fare il proprio e, anche quest’anno, oltre al sogno Scudetto, c’è anche la volontà di arrivare in alto per riconfermarsi in Europa. L’Europa che conta. Le notti da Champions, però, non hanno affievolito la volontà dei singoli di giocare e puntare – sportivamente parlando – su altro.

Raspadori protagonista della “Bauble Challenge: cos’è

Tormentone sotto le feste, ad esempio, è la ormai celebre Bauble Challenge: ovvero la capacità di saper palleggiare con le palline di Natale. Più facile a dirsi che a farsi, basti pensare che Maradona fece impazzire tutti mentre palleggiava con un’arancia. Anche questo un accessorio sui generis, ma la difficoltà è ugualmente elevata. Raspadori posta un video dal profilo della Nazionale in cui si esibisce e arriva a toccare vette inaspettate. Invita i fan a fare lo stesso, ma l’impresa è ardua. Il materiale della pallina di Natale, rigorosamente azzurro, non consente di palleggiare in scioltezza.

Bubble Challenge Raspadori
Giacomo Raspadori alle prese con una nuova sfida social (Milanweb.it)

Proprio lì è il segreto: cercare di capire quanto e soprattutto chi resiste. Sotto l’albero cominciano i confronti: tutti sotto l’hashtag “Bauble Challenge”. Raspadori chiama a raccolta i follower. Su TikTok è un plebiscito. Chissà se al prossimo video usciranno altre indicazioni: palleggiare secondo criterio e cercare di vincere. Per il momento decide Raspadori, ma almeno anche i più indecisi sapranno cosa fare con le palline che cadono nei pressi dell’albero. La sfida è aperta: Raspadori, al momento, conquista – è proprio il caso di dirlo – la coccarda d’oro.