Calciomercato Milan, svolta improvvisa: ecco l’incontro decisivo

Rinviato ancora una volta l’incontro tra Casa Milan e l’entourage del giocatore: il nuovo anno sarà decisivo per la sua permanenza a Milano

Maldini e Massara lavorano con i manager rossoneri alcune settimane prima che si apra la finestra di mercato invernale. La società ha scritto su un taccuino i buoni propositi per il 2023, e tra questi c’è di sicuro la volontà di cercare un accordo con i giocatori in scadenza.

Maldini rinnovo Leao
Maldini incontrerà l’entourage a gennaio – MilanWeb.it

Le date più imminenti sono quelle segnate sul contratto di Ismael Bennacer e Rafael Leao, entrambi in scadenza nel 2024 (come Messias, Kjaer e Jungdal). Per l’algerino la trattativa sembra un pelo più avanti e più avviata poiché si va verso una fase successiva dell’accordo: l’incontro di mercoledì pomeriggio è stato infatti proficuo per stabilire cifre e bonus, con uno stipendio quasi triplicato per Bennacer.

Se per il rinnovo di Bennacer filtra ottimismo, purtroppo non possiamo dire lo stesso per Rafael Leao. I dirigenti rossoneri hanno diverse volte cercato di raggiungere un accordo con la parte opposta ed entrambi vogliono la permanenza del portoghese nel club del Diavolo. In tutto ciò, il Mondiale in Qatar ha costretto a rimandare un potenziale incontro decisivo per stabilire il futuro di Leao. Futuro che sarà ancora più chiaro dopo le festività natalizie.

Rinnovo Leao: l’incontro sarà decisivo

Casa Milan e l’entourage di Leao avrebbero potuto fissare un incontro proprio alcune settimane fa, ma l’impegno del portoghese con la Nazionale ha fatto rinviare tutto a dopo il Mondiale. Ora il Torneo è finito, ma il prossimo incontro per la trattativa – come riporta anche gianlucadimarzio.com – pare sia stato fissato per il 2023.

Rinnovo Leao
Leao: nuova data per discutere il rinnovo – MilanWeb.it

Si dice che la notte porti consiglio, ma chissà se anche il nuovo anno possa fare altrettanto per Leao e i suoi avvocati affinché si possa estendere l’accordo con i rossoneri. Il contratto è infatti in scadenza a giugno 2024, ma la dirigenza del Milan stavolta gioca d’anticipo per evitare vicende come quella di Donnarumma, Calhanoglu e Kessié, persi tutti a parametro zero. I legali di Leao con Ted Dimvula, dunque, intavoleranno nuove trattative con i manager rossoneri a partire dagli inizi di gennaio.

Sebbene il portoghese si trovi bene al Milan, il “capriccio” sul mancato rinnovo è a tutti gli effetti una questione di soldi.

Il Tribunale Arbitrale dello Sport di Losanna ha infatti sancito che Leao e il Lille dovranno risarcire lo Sporting Lisbona: ben 19 milioni di euro a causa di una rescissione unilaterale del contratto che non è andata giù alla società portoghese. Una vera e propria catena di Sant’Antonio che ora mette in seria difficoltà la permanenza di Leao al Milan. La società rossonera, tra l’altro, ha fatto sapere che non intende farsi carico della vicenda personale del giocatore, ma ha già proposto una cifra vicina ai 7 milioni di euro che chiedeva il giocatore.