Milan, un altro “rinnovo” si complica: l’indiscrezione spaventa i tifosi

Si avvicina la ripresa della Serie A e non mancano le indiscrezioni di calciomercato. L’ultima sul Milan arriva dalla Spagna 

Ultimi giorni dell’anno con un doppio inizio che si avvicina per i club di Serie A con la ripresa del campionato dopo oltre 50 giorni di pausa prevista in concomitanza con quella della sessione di calciomercato invernale prevista dal 2 al 31 gennaio.

Milan, si complica un altro rinnovo
Non solo Bennacer e Leao, un altro rinnovo incombe per il Milan – MilanWeb.it

Calciomercato che, comunque, fa sempre notizia con le numerose indiscrezioni su presunti obiettivi e trattative che coinvolgono i top club di Serie A e dei campionati esteri, spesso intrecciandosi tra loro.

Il Milan ne è ovviamente coinvolto. Numerosi i profili accostati ai rossoneri in vista della riapertura dei trasferimenti anche se, al momento, l’unico obiettivo concreto potrebbe essere l’acquisto di un portiere (Sportiello è il nome più caldo in tal senso) qualora le condizioni di Mike Maignan, ancora alle prese con l’infortunio al polpaccio, non dovessero migliorare in tempi brevi.

Indiscrezioni di mercato sul Milan che riguardano anche le questioni sui rinnovi che tengono con il fiato sospeso i tifosi rossoneri, i quali non si augurano certo di rivivere le stesse situazioni sperimentate nel recente passato con Donnarumma, Kessie, Romagnoli e Calhanoglu.

Milan, non solo Leao e Bennacer: si complica un altro “rinnovo”

Brahim Diaz
Brahim Diaz – MilanWeb

Gennaio potrebbe essere un mese decisivo per le trattative sui rinnovi di Rafa Leao e Bennacer. Per il primo, il Milan sembra disposto a spingersi verso una proposta di ingaggio di ben 7 milioni annui. Per il mediano, invece, i negoziati sembrano essere già a buon punto sulla base di un prolungamento fino al 2027 con sostanzioso ritocco di stipendio.

Oltre a Leao e Bennacer che – lo ricordiamo – vanno in scadenza nel 2024, c’è un’altra questione che il Milan deve risolvere entro fine stagione ovvero il prestito di Brahim Diaz. A giugno, infatti, scadono i due anni di trasferimento a titolo temporaneo che hanno riportato il fantasista spagnolo in rossonero dal Real Madrid dopo la prima stagione (2020/21) conclusa dal Milan al secondo posto in campionato.

Il Milan è soddisfatto del rendimento di Brahim ma trattenerlo in rossonero sarà molto difficile. Stando all’indiscrezione rilanciata oggi da As, infatti, non c’è nessuna opzione d’acquisto favorevole al Milan, contrariamente alle informazioni circolate in precedenza sulla cifra del possibile diritto di riscatto per i rossoneri.

Brahim Diaz, il Real Madrid lo rivuole

Brahim Diaz
Brahim Diaz – MilanWeb

La situazione di Brahim Diaz è, tuttavia, tutt’altro che chiusa. Benché il calciatore sia destinato a rientrare al Real Madrid (club con il quale ha un contratto fino al 2025) non è escluso che vi possa essere un’ulteriore trattativa tra i due club per un eventuale trasferimento di Brahim al Milan.

Importante sarà anche la volontà del calciatore che, al Milan, è di fatto un titolare mentre al Real Madrid potrebbe ritrovarsi a lottare per un posto in squadra con concorrenti di grande livello come Rodrygo, Vinicius, Valverde, Hazard e Asensio.

Attenzione, tuttavia, alla situazione di quest’ultimi due. Se Hazard dovesse essere ceduto, visto il poco spazio riservatogli da Ancelotti, e Asensio non rinnovare il contratto in scadenza, ecco che per Diaz potrebbero aprirsi chance per la permanenza al Real.
Al Milan, dunque, non resta che attendere con la consapevolezza ulteriore che l’acquisto di Brahim potrebbe prevedere un investimento importante.