Milan, la decisione ha sorpreso tutti: è accaduto all’improvviso

Un mese di dicembre decisamente deludente per il Milan che si è concluso con una decisione improvvisa nell’ultimo giorno dell’anno

Un Dicembre non certo soddisfacente per il Milan quello che si sta per concludere a ridosso della ripresa della Serie A, programmata con il turno infrasettimanale di mercoledì 4 gennaio.

Doku Milan
Decisione improvvisa per il Milan nell’ultimo giorno dell’anno – MilanWeb.it

Toccherà proprio ai rossoneri aprire il 2023 del campionato con la sfida delle 12.30 contro la Salernitana. Una trasferta alquanto insidiosa, quella dell’Arechi, per i rossoneri che non possono permettersi passi falsi magari anche per approfittare dello scontro diretto che attende la capolista Napoli, ospite nel posticipo delle 20.45 dell’Inter a San Siro.

Milan che si avvicina al match di Salerno non certo in condizioni ottimali. Le tre amichevoli di dicembre disputate e perse contro Arsenal, Liverpool e Psv Eindhoven non hanno lasciato indicazioni confortanti per Pioli. Pur con l’attenuante di assenze importanti, tra infortuni e calciatori rientrati in maniera scaglionata dal Mondiale, il Milan non ha fornito prestazioni accettabili tra incertezze difensive e scarsa efficacia nel reparto offensivo.

Milan, la decisione di Pioli e della dirigenza

Stefano Pioli allenatore Milan
Stefano Pioli  – MilanWeb.it

Difficoltà quelle dei rossoneri emerse ulteriormente nell’amichevole contro il PSV nella quale il Milan ha subito la maggiore freschezza dei rivali, vincitori con un netto 3-0. Se si esclude qualche guizzo di Saelemaekers e Leao nel finale, poco o nulla da salvare per Pioli che, nei primi match del 2023, dovrà ancora gestire l’assenza di Maignan con Tatarusanu e Mirante che offrono poco garanzie.

Un’ulteriore immagine significativa dell’amichevole di Eindhoven è stata anche quella immortalata dalle telecamere in tribuna con Paolo Maldini che scuoteva il capo, un gesto emblematico di insoddisfazione per quanto stava avvenendo in campo.

Insoddisfazione quella di Maldini e Pioli che ha portato a una decisione importante. Dirigenza, staff tecnico e calciatori hanno scelto, infatti, di comune accordo di annullare il giorno di riposo previsto per il 31 dicembre. La squadra, come riferisce Sky Sport, si è allenata in mattinata a Milanello ed è rimasta nel centro sportivo rossonero anche per il pranzo.

Non si è trattato, a quanto pare, di una scelta punitiva bensì di una rinuncia motivata dall’esigenza di provare alcune situazioni tattiche in vista della sfida con la Salernitana.

Milan, gli assenti a Salerno

Mike Maignan ancora infortunato
Mike Maignan, si prospetta un’altra assenza pesante – MilanWeb

All’Arechi, Pioli sarà costretto a fronteggiare una discreta emergenza. Oltre ai lungo degenti Florenzi e Ibrahimovic, mancheranno sicuramente Maignan (atteso da ulteriori esami di controllo dopo l’Epifania) e Origi, fermato da un infortunio muscolare. In dubbio ancora Messias e Krunic, alle prese con i rispettivi affaticamenti muscolari, eredità del ritiro di Dubai.

E’ corsa contro il tempo, invece, per Giroud e Theo Hernandez, tornati ieri a Milanello dopo il Mondiale e i dieci giorni di vacanza. Entrambi hanno iniziato la fase di riatletizzazione e i prossimi giorni saranno decisivi per la loro presenza all’Arechi.

In caso di rinuncia, pronte le due alternative con uno tra Rebic o De Ketelaere nel ruolo di prima punta e Sergino Dest spostato a sinistra al posto di Theo. Ballo Toure, principale alternativa a Hernandez, ha infatti riportato un trauma alla spalla nei minuti finali dell’amichevole con il PSV.