José Mourinho fa le valigie: da Special One a special guest, l’incredibile indiscrezione

José Mourinho potrebbe fare le valigie: il motivo non è la panchina del Portogallo, ma un’altra convocazione speciale. Chiedere a Sam Mendes.

José Mourinho sembra intenzionato a rimanere in giallorosso. Resta il condizionale non per qualche tipo di scetticismo legato alla piazza: lo Special One a Roma si trova bene e a diventare C.T. del Portogallo – per il momento – non ci pensa. Il problema è legato a una altro tipo di ingaggio che potrebbe arrivare. Il telefono del tecnico portoghese non smette di squillare: assai noto è il rito delle telefonate che arrivano a qualsiasi ora del giorno e della notte per sondare il terreno. Avveniva quando era al Tottenham, poi a Manchester e nella Capitale d’Italia non può esserci eccezione.

José Mourinho Roma
José Mourinho, da Roma a Hollywood con il grande cinema (ANSA)

Conferma la regola, però, che Mou resta dov’è: appena saltano gli accordi prenderà le proprie decisioni, ma non è questo il momento. Allora, se il problema non è la Roma, a tenere sveglio lo Special One è qualcun altro. Sam Mendes, nello specifico: non è un procuratore, ma qualcuno che potrebbe procurare non pochi guai. I Firiedkin sono nel cinema oltre che nel calcio e sanno benissimo quanto Mendes – a livello di regia – è influente: sceglie lui gli interpreti. Carta bianca sempre, altrimenti non farebbe gli 007. Da qualche tempo è lui, infatti, a curare il roadster della celebre saga. Nell’ultimo film, in lavorazione, non sarà Daniel Craig a vestire i panni di James Bond.

José Mourinho nel prossimo 007: l’ipotesi spiazza i tifosi

James Bond Mourinho
Lo Special One nell’ultimo film di James Bond (ANSA)

Se vige ancora il massimo riserbo sull’identità del prossimo protagonista, il regista sembra avere le idee chiare sul cattivo villain da affiancare. Non ci sono dubbi: il nome è quello di José Mourinho e l’indiscrezione arriva direttamente dalle pagine del Guardian dove il regista è stato intervistato. “Non c’è nessuno meglio di lui in quel ruolo”. Lo Special One incassa, ringrazia e aspetta. C’è da capire se si è trattato soltanto di una suggestione, oppure c’è del vero.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Jose Mourinho (@josemourinho)

Se così fosse, l’allenatore dovrebbe assentarsi per qualche settimana preso dagli impegni da set. Per questo Friedkin e soci sperano si tratti soltanto di una provocazione d’inizio anno, altrimenti saremmo di fronte a una svolta. Non sarebbe il primo del mondo del calcio che presta il proprio volto al cinema, il milanista Ibrahimovic insegna: sarà impegnato con Carlo Verdone in “Vita da Carlo II” e nell’ultimo capitolo della saga di Asterix e Obelix. Oltre ad aver condiviso l’Inter, Zlatan e Josè potrebbero avere anche quest’altro tratto in comune. Mendes lancia il sasso, Mourinho non nasconde la mano. Anzi: è pronto a stringerla, in caso di una proposta concreta.