Mike Maignan, cambia tutto per il portiere: ora è ufficiale

Mike Maignan è ancora alle prese con il difficile recupero dall’infortunio al polpaccio. Intanto è arrivata una notizia che potrebbe cambiare il futuro del portiere rossonero

Un’assenza pesante e, purtroppo, destinata ancora a perdurare per un tempo indefinito quella di Mike Maignan, assente ormai da quattro mesi, un periodo lunghissimo e decisamente inusuale per un portiere.

Mike Maignan Milan
Mike Maignan, una grande novità per il portiere rossonero – MilanWeb

Era il 18 settembre 2022 quando Maignan ha indossato per l’ultima volta la maglia del Milan, in campionato, nella sconfitta per 1-2 contro il Napoli capolista a San Siro. La settimana seguente, nel match di Nations League tra Francia e Austria, Mike si è procurato un primo infortunio al polpaccio che l’ha tenuto ai box per tutto il mese di ottobre.

Quando sembrava tutto pronto per il rientro in campo, un altro ko sempre al polpaccio ha causato un ulteriore stop per Mike che gli è costato la convocazione al Mondiale con la Francia. La pausa sembrava propizia per agevolare il recupero e, invece, dal ritiro invernale di Dubai sono arrivate subito notizie poco confortanti. L’ipotesi di rivedere Mike in campo alla ripresa nel primo match con la Salernitana sono svanite del tutto quando nuovi esami hanno confermato che la lesione non è guarita.

Maignan, un’importante novità dalla Francia

“Non rientrerà a breve”, così ha chiosato Pioli nella conferenza stampa alla vigilia della sfida con la Roma. Maignan, dunque, sarà assente anche nella finale di Supercoppa contro l’Inter in attesa di ulteriori esami che potranno fornire – si spera – indicazioni più precise sui tempi di recupero.

In attesa che ciò avvenga, per Maignan è arrivata un’importante notizia dalla Francia che potrebbe influire e non poco sulla carriera del portiere milanista. Lunedì 9 gennaio, Hugo Lloris, portiere della Nazionale e record man di presenze con la rappresentativa transalpina, ha ufficializzato il proprio ritiro dalle competizioni internazionali con la Francia con effetto immediato.

Lloris ha ufficializzato la decisione con un’intervista all’Equipe. Con la Francia, il portiere ha disputato 145 partite, di cui 121 da Capitano.  L’esordio nel novembre 2008 in amichevole con l’Uruguay. Da allora, l’estremo difensore translpino ha difeso la porta dei Galletti in quattro edizioni dei Mondiali e tre degli Europei. Campione del Mondo a Russia 2018, Lloris ha vinto con la Francia anche la Nations League 2021 oltre a disputare la recente finale in Qatar persa ai rigori con l’Argentina.

Lloris, il “saluto” all’erede

Arriva un momento in cui bisogna passare la mano – ha dichiarato Lloris all’Equipe – ho sempre detto che la Francia non è di nessuno e tutti dobbiamo fare in modo che sia così (..) Penso che ci sia un portiere già pronto..

Il riferimento di Lloris è verosimilmente diretto a Maignan. Finora, il portiere del Milan ha totalizzato cinque presenze in Nazionale, quattro da titolare e una da subentrato, all’esordio, in amichevole nel 7-1 all’Ucraina. L’ultima presenza di Maignan nel 2-0 rifilato all’Austria lo scorso settembre nella fase a gironi di Nations League, partita nella quale ha riportato il primo infortunio al polpaccio che l’ha costretto al cambio al termine del primo tempo.