Milan, contro l’Inter un’esclusione eccellente: cambio tattico, Pioli vuole farlo

Si avvicina la finale di Supercoppa Italiana tra Milan e Inter a Riyad. Per i rossoneri potrebbe esserci una novità importante 

Sono passati quasi dodici anni dallo storico Derby di Pechino quando Milan e Inter si affrontarono per la prima volta in una finale di Supercoppa Italiana. Era l’agosto 2011 e al Bird’s Nest, i rossoneri di Allegri si imposero sui rivali, allenati da Gasperini, per 2-1 in rimonta con i gol di Ibrahimovic e Boateng.

Stefano Pioli Formazione Milan Inter
Stefano Pioli pronto a un cambio di formazione in Supercoppa – MilanWeb

Ne è passato di tempo da quel match. Tutto è cambiato per le due squadre ma non certo l’importanza di una sfida che permetterà a una delle due contendenti di arricchire la bacheca con un altro trofeo, dopo quelli vinti, recentemente, per entrambe.

Il Milan arriva al Derby di Riyad non certo in buone condizioni psicofisiche. I due pareggi con Roma e Lecce hanno lasciato scorie pesanti specie sul morale dei rossoneri che, con la concomitante eliminazione dalla Coppa Italia con il Torino e il Napoli a +9 in vetta alla classifica, hanno, di fatto, compromesso (o quasi per lo Scudetto) due obiettivi stagionali in una settimana.

Milan, possibile novità contro l’Inter

Kjaer
Simon Kjaer – MilanWeb

Una nota positiva per Pioli in vista della finale con l’Inter e dei prossimi impegni di campionato è il recupero degli infortunati con l’infermeria che si sta pian piano svuotando.

A Riyad, infatti, è rientrato in gruppo anche Ante Rebic, fermo per un infortunio muscolare subito nel corso dell’amichevole di fine dicembre contro il PSV. Quello del croato si aggiunge ai recuperi di Messias, Origi e Kjaer, già schierati, a partita in corso, contro il Lecce.

Proprio il difensore danese potrebbe rappresentare la grande novità di formazione per il Milan nella finale di Supercoppa. Le incertezze mostrate da Kalulu a Lecce con l’errore in disimpegno da cui è scaturita l’azione del primo gol e lo stacco a vuoto di testa che ha favorito il raddoppio di Baschirotto, potrebbero, infatti, costare il posto da titolare al francese.

A sostituirlo dovrebbe essere proprio Kjaer con Tomori confermato come secondo centrale. Simon ha disputato la sua ultima partita da titolare, con il Milan, lo scorso 9 novembre contro la Cremonese prima dei Mondiali nei quali ha iniziato dal primo minuto contro Francia e Tunisia.

La formazione del Milan in Supercoppa

Sandro Tonali
Sandro Tonali – MilanLive

La presenza di Kjaer non sarà l’unica novità di formazione per il Milan in Supercoppa rispetto all’ultimo match di campionato a Lecce. Pioli, infatti, recupera anche Tonali, squalificato contro i salentini, in mediana. Sandro farà coppia con l’insostituibile Bennacer.

In difesa, davanti a Tatarusanu, dovrebbe esserci la citata coppia di centrali Kjaer-Tomori con Calabria e Hernandez sulle fasce. Per Theo, un’occasione importante per riscattare il deludentissimo primo tempo di Lecce che può essere considerato, a tutti gli effetti, come il peggiore della sua esperienza in rossonero.

In attacco, Giroud sarà il terminale offensivo con Leao, Diaz e Saelemaekers a supporto. Il belga è in ballottaggio con Messias. Entrambi a Lecce non hanno convinto, come del resto gran parte dei compagni di squadra.