Doppia bocciatura, l’addio al Milan è scritto: siamo ai saluti

Un finale di stagione alquanto impegnativo per il Milan. Per la prossima annata, sarà inevitabile qualche cessione

Due mesi intensissimi quelli che attenderanno il Milan che si giocherà la stagione tra fase finale della Champions League e la lotta in campionato per ottenere un posto nella prossima edizione della massima competizione europea.

Paolo Maldini potrebbe avallare due cessioni in estate
Milan, Paolo Maldini penserà anche alle cessioni in estate (LaPresse) – Milanweb.it

La doppia sfida nei quarti di finale di Champions con il Napoli in programma tra mercoledì 12 e martedì 18 aprile sarà già decisiva per gli uomini di Pioli, attesi anche da un finale di campionato molto complicato per la conquista del terzo o quarto posto con gli scontri diretti contro Roma, Juventus e Lazio e l’esito del ricorso che potrebbe ridare i 15 punti di penalizzazione ai bianconeri e rendere la classifica ulteriormente complicata.

Ultimi due mesi di stagione nei quali Pioli avrà bisogno dei suoi uomini migliori al meglio. Lo 0-0 contro l’Empoli ha dimostrato nuovamente quanto le secondo linee del Milan non siano affatto all’altezza dei titolari, un autentico limite per Pioli che avrebbe avuto bisogno di alternative valide nella serie di impegni ravvicinati che attendono i suoi nelle prossime settimane.

Milan, possibili cessioni in estate: gli indiziati

Una conferma ulteriore questa di quanto il mercato dell’estate post Scudetto sia stato tutt’altro che positivo per il Milan. Se si escludono Thiaw e (in parte) Pobega, gli altri nuovi arrivi hanno deluso aspettative anche se per alcuni il giudizio è sospeso, considerato il poco spazio concesso da Pioli.

Oltre a De Ketelaere, tra gli bocciati c’è sicuramente Divock Origi. Arrivato a parametro zero dal Liverpool, l’attaccante belga, condizionato anche dagli infortuni, non ha finora inciso con soli due gol (peraltro non decisivi con Monza e Sassuolo) all’attivo e tante partite insufficienti. L’ultima con l’Empoli che si è conclusa tra i fischi di San Siro.

Divock Origi, il Milan potrebbe cederlo
Divock Origi, proseguono i rumors su una possibile cessione (LaPresse) – Milanweb.it

Un bilancio, dunque, negativo per Origi che potrebbe indurre la dirigenza rossonera a una scelta importante sul suo futuro in rossonero. Non è escluso, infatti, che l’attaccante belga possa essere già ceduto. Al momento non sembrano esserci acquirenti interessanti. Origi, peraltro, ha un ingaggio piuttosto pesante da 3.5 milioni a stagione che potrebbe “spaventare” eventuali pretendenti.

La partita con l’Empoli ha acuito anche le difficoltà di Ante Rebic. Alla stregua di Origi, anche il croato ha avuto un’annata costellata da infortuni che non gli hanno dato continuità. Pioli ha provato a ridargli spazio dal primo minuto ma sia con la Fiorentina che con l’Empoli, la svolta non è arrivata con l’aggravante nell’ultima partita di un gol sbagliato in avvio che avrebbe potuto indirizzare il match dalla parte dei rossoneri.

Al momento, Rebic è ben lontano per rendimento da quel giocatore spesso decisivo nel primo biennio della gestione Pioli. Anche per lui non è da escludere una cessione in estate. Il croato ha mercato in Bundesliga, campionato dove ha già militato con l’Eintracht Francoforte.