Milan, via dopo un solo anno: decisione presa

Un giocatore del Milan è già sicuro che non resterà nella prossima stagione: era uno dei volti nuovi della scorsa estate, niente conferma.

L’annata 2022/2023 è nella sua parte conclusiva, quella nella quale i giocatori si possono giocare una parte del proprio futuro. Ce ne sono molti che non sanno ancora quale maglia indosseranno nella prossima stagione calcistica. Anche al Milan ne sono presenti alcuni.

Sergino Dest Milan niente riscatto
Milan, niente riscatto: decisione presa (Ansa Foto) – MilanWeb.it

A Milanello certi calciatori sanno già che non faranno parte del gruppo di Stefano Pioli. Un nome su tutti Tiemoué Bakayoko, che il club voleva cedere già nelle ultime sessioni di calciomercato. Arrivato in prestito biennale dal Chelsea nell’estate 2021, il mediano francese ha avuto poco spazio fino a finire ai margini della squadra. Nonostante tale status, non ha mai accettato alcun trasferimento che gli avrebbe potuto permettere di giocare con più continuità. Scelta criticabile.

Calciomercato Milan, non solo Bakayoko: altro addio certo

Bakayoko non è l’unico con le valigie pronte. Con lui c’è pure Sergino Dest, prelevato in prestito dal Barcellona nella scorsa sessione estiva del mercato. Fu un’operazione non programmata, perché Pioli era coperto nel ruolo, però l’infortunio serio ad Alessandro Florenzi costrinse la dirigenza a intervenire per prendere un nuovo terzino destro.

L’americano veniva da un’esperienza non facile in Catalogna, ma tutti ricordano quanto fosse promettente ai tempi dell’Ajax. Si pensava che in un ambiente come quello rossonero, dove i giovani vengono spesso valorizzati, potessimo rivedere quel brillante giocatore ammirato con la maglia dei Lancieri. Tuttavia, Dest non è riuscito a convincere e non ha alcuna chance di rimanere a Milano.

Sergino Dest Milan niente riscatto
Milan, niente riscatto: decisione presa (Ansa Foto) – MilanWeb.it

Paolo Maldini e Frederic Massara avevano concordato con il Barcellona un diritto di riscatto fissato a 20 milioni di euro, una cifra che non verrà mai spesa. E i due dirigenti non sono interessati neppure a chiedere uno sconto per tenere il terzino, il cui stipendio è di ben 3,8 milioni netti annui. Il ritorno al Barça è già scritto, anche se sarà solo una tappa momentanea. Infatti, Xavi non lo vede nel suo progetto tecnico-tattico e ha già comunicato al club che dovrà essere trovata una nuova sistemazione. Non dovrebbe essere un problema.

Dest al Milan ha collezionato un totale di 14 presenze tra Serie A, Coppa Italia, Supercoppa Italiana e Champions League. Gli infortuni di Florenzi e Calabria gli avevano permesso di avere un minimo di spazio, però al loro rientro lui è praticamente scomparso. Tolto dalla lista UEFA, l’ex Ajax non ha più giocato da fine gennaio 2023 in poi. Spesso non è stato neppure convocato. Il suo futuro è lontano da Milano.