C’è l’annuncio, il Milan l’ha ceduto a titolo definitivo

Il Milan ha ufficializzato la cessione di un esubero: niente prestito, trasferimento definitivo per l’ormai ex rossonero.

Il calciomercato in entrata del Milan in questo momento è frenato dalle cessioni, c’è bisogno di vendere gli esuberi per effettuare nuovi investimenti. La squadra di Stefano Pioli è stata arricchita con otto rinforzi, ma probabilmente ne arriverà un altro paio una volta che gli esuberi saranno piazzati.

Milan, ufficiale Andreas Jungdal alla Cremonese
Dal Milan alla Serie B: trasferimento ufficiale (LaPresse) – MilanWeb.it

In questo momento Geoffrey Moncada e Giorgio Furlani sperano di accelerare le cessioni di Charles De Ketelaere all’Atalanta e Fodé Ballo-Touré al Werder Brema, operazioni fondamentali dopo aver chiuso l’accordo con il Genoa per l’addio di Junior Messias: prestito oneroso da 1,5 milioni di euro e obbligo di riscatto per altri 1,5 milioni. Poi si spera di piazzare anche Mattia Caldara, Divock Origi e Marko Lazetic.

Calciomercato Milan, cessione ufficiale: c’è il comunicato

In attesa di nuove operazioni in uscita, il Milan ha ufficializzato il trasferimento a titolo definitivo di Andreas Jungdal alla Cremonese. Il 21enne portiere danese era reduce da un prestito in Austria all’Altach, con 6 presenze collezionate, e adesso proverà una nuova esperienza nella Serie B italiana.

Milan, ufficiale Andreas Jungdal alla Cremonese
Dal Milan alla Serie B: trasferimento ufficiale (LaPresse) – MilanWeb.it

Secondo le indiscrezioni trapelate, il Milan ha ceduto Jungdal praticamente gratis e ha mantenuto il 30% su una eventuale futura cessione. La società rossonera sapeva di non poter incassare chissà quanti soldi dall’addio dell’estremo difensore nato a Singapore, ma si è assicurato una buona percentuale su quanto ricaverà la Cremonese nei prossimi anni.

Jungdal era arrivato al Milan nel 2019, proveniente dal Vejle, e ha giocato nella Primavera. In più occasioni si è allenato con la Prima Squadra ed è anche stato portato in panchina da Stefano Pioli, però non ha mai collezionato una presenza ufficiale con i “grandi”. Non essendoci spazio per lui a Milano, il trasferimento è diventato una conseguenza naturale.

Il portiere danese ha bisogno di giocare e di fare esperienza, solo così può tirare fuori il suo potenziale. Vedremo con il passare delle stagioni che livello riuscirà a raggiungere. Alla Cremonese dovrà provare a togliere il posto da titolare a Mouhamadou Fallou Sarr, che Davide Ballardini oggi considera il numero 1.

Jungdal non è l’unico portiere che ha lasciato il Milan per accasarsi altrove in questa estate. Uno è Ciprian Tatarusanu, al quale non era stato rinnovato il contratto e che recentemente ha firmato per i sauditi dell’Abha Club. L’altro è Devis Vasquez, passato in prestito secco allo Sheffield Wednesday in Championship.

Impostazioni privacy