Tutto vero: ecco perché ha detto no al Milan

Tiene banco in casa Milan la ricerca di un nuovo centravanti. Giroud non potrà andare avanti a segnare in eterno e, nel caso si inceppi, ci vuole qualcun altro pronto a sostituirlo.

Il campionato della squadra allenata da Stefano Pioli è iniziato alla grandissima: due vittorie nelle prime due partite, un attacco sfavillante che ha già segnato complessivamente sei reti. Ma una rondine non fa primavera. E non è tutto oro quel che luccica. Più che verosimile si tratti solo di un fuoco di paglia, se alla manovra offensiva non venisse fornito il giusto terminale. Il Milan oggi non ha un centravanti titolare. Giroud ormai è più vicino ai quarant’anni che ai trenta, perciò non può essere il candidato papabile a ricoprire il ruolo fisso di vertice avanzato in una squadra che punta a vincere campionato e Champions League.

nuovo attaccante milan
Ekitike incontra CR7 (dal profilo Instagram di Ekitike – milanweb.it)

Se c’è una nota dolente nel sin qui magistrale calciomercato attuato dal Milan è quella di non aver ancora acquistato un centravanti giovane e promettente, ma allo stesso tempo già affermato ai massimi livelli. Insomma, serve una torre di riferimento là davanti che possa garantire quei trenta-trentacinque gol a stagione per i prossimi dieci anni consecutivi. Lukaku sarebbe stato perfetto, anche per infierire sui cugini dell’Inter che lo avevano appena perso, ma la Roma è stata più lesta ad avventarsi sul belga e all’organico di Pioli rimangono solo le briciole.

Giroud ha fatto scuola: si guarda ancora in Francia

Il Milan ha fatto un’offerta al Paris Saint-Germain un paio di settimane fa per accaparrarsi le prestazioni di Hugo Ekitike, centravanti o all’occorrenza ala sinistra classe 2002. Longilineo, dall’alto del suo metro e ottantanove ne guarda tanti dall’alto in basso ma al contempo fa della velocità e della tecnica i propri punti di forza.

Ekitike Crystal Palace Milan
Il Crystal Palace vuole Ekitike (ANSA) Milanweb.it

Sarebbe stato l’ideale: la cosiddetta stella cometa da apporre in conclusione sul maestoso albero di Natale appena allestito. Il fato per una volta sembrava strizzare l’occhio al Diavolo. Tuttavia i francesi l’hanno considerata troppo bassa e ora sul talento cristallino proveniente da Angers ha messo gli occhi la Premier…

Il mercato, come ben noto a tutti, è offre da sempre scenari ricchi di sorprese, dove non mancano mai colpi di teatro ed esuberanti mosse strategiche messe a segno a ridosso dell’ultimo, fatidico, gong. Questa volta è il Crystal Palace ad uscire a sorpresa dal cilindro, dimostrando la propria determinazione nella ricerca di rinforzi per la propria linea d’attacco. Il club londinese è uscito allo scoperto e in queste ore è entrato di prepotenza nella lotta per ingaggiare Hugo Ekitike.

Questa notizia può essere che raggelante per i milanisti, per contro aggiunge un nuovo layer di entusiasmo al mood dei supporters d’oltremanica poiché suggerisce che il Crystal Palace sia disposto a competere per i prodigi più promettenti, al punto tale da compiere vere e autentiche follie economiche, pur di rafforzare la propria squadra.

La squadra di Roy Hodgson – vecchia conoscenza dell’italico mondo pallonaro, nonché ex allenatore dell’Inter che può sembrare una casualità ma non lo è: i nerazzurri di ieri, di oggi e di domani saranno sempre ben contenti di mettere i bastoni tra le ruote al club di via Turati – vuole approfittare delle ultime ore di mercato per continuare ad inserire giovani talentuosi alla rosa e accompagnare Eberechi Eze e Michael Olise con un attaccante che si muove bene negli spazi e con una buona definizione al primo tocco.

Impostazioni privacy