Milan, colpo in attacco: ecco quando accadrà

Il Milan sempre a caccia di un rinforzo per il reparto offensivo. Nuovo obiettivo per il club: i riflettori sono puntati in Germania. 

Il rendimento in campo ed il -1 dall’Inter capolista non soddisfano del tutto il Milan, già al lavoro al fine di individuare un nuovo centravanti da regalare a Stefano Pioli. L’ultimo bilancio, approvato nella giornata di lunedì, ha fatto registrare un utile che, da una parte, certifica la gestione virtuosa da parte della proprietà di Gerry Cardinale. Dall’altra, consentirà alla dirigenza di intervenire in maniera concreta alla riapertura del mercato.

Il Milan vuole un attaccante
Stefano Pioli può ricevere un rinforzo (Lapresse) – Milanweb.it

La lista della spesa, come detto, prevede soprattutto l’arruolamento di un attaccante in grado di vedere regolarmente la porta avversaria. Olivier Giroud infatti, pur godendo della piena stima dell’ambiente, necessita di riposo e di un’alternativa di livello. A dare il cambio al francese, in questa prima parte della stagione, sono stati Noah Okafor e Luka Jovic ma entrambi non sono ancora riusciti a conquistare la fiducia del proprio allenatore. L’ex Lipsia, ad esempio, ha caratteristiche differenti rispetto a Giroud e, nonostante i due gol siglati, sta facendo fatica ad inserirsi negli schemi tattici rossoneri.

Il serbo, dal canto suo, è ancora alla ricerca del primo gol in campionato. Pioli lo ha schierato 4 volte (titolare contro il Genoa) ottenendo in cambio prestazioni anonime, ben al di sotto della sufficienza. Da qui la volontà, da parte del management, di ingaggiare un rinforzo per il rinforzo offensivo. Una delle piste battute conduce a Mehdi Taremi, legato al Porto fino al 30 giugno. L’iraniano ha rispedito al mittente tutte le proposte di rinnovo, con i lusitani pronti a farlo partire per 15 milioni. Ben più costoso (40) l’altro profilo sondato, ovvero Jonathan David del Lille.

Milan, svolta in attacco: servono 17 milioni

Entrambe le soluzioni, però, presentano delle criticità. Nel caso di Taremi, l’età del giocatore (31) e l’interesse dell’Inter. David, invece, costa troppo per le casse milaniste. Ecco perché la dirigenza ha iniziato a seguire un altro bomber: si tratta di Serhou Guirassy autore di 15 reti e 2 assist nelle 9 partite finora affrontate con indosso la maglia dello Stoccarda tra Bundesliga e Coppa di Germania. Un’idea che può concretizzarsi già ad inizio anno.

Il Milan vuole un attaccante
Serhou Guirassy è nel mirino del Milan (LaPresse) – Milanweb.it

Il contratto del 27enne guineano (alto 1,87) scade nel 2026 tuttavia al suo interno è presente una clausola rescissoria da 17.5 milioni che ha attirato le attenzioni del Milan. Un colpo, quindi, non low-cost ma nemmeno eccessivamente oneroso per il club che, puntando su di lui, avrebbe a disposizione un attaccante in grande forma. Work in progress. Gennaio si avvicina.

Impostazioni privacy