Da rossonero a rosso, Pioli ne perde un altro

Stefano Pioli perde un’altra pedina del suo scacchiere tattico: da rossonero a rosso. Ecco tutti i particolari

Il Manchester United è in caduta libera. Dopo lo 0-3 all’Old Trafford nel derby contro il City di Pep Guardiola è arrivato un altro 0-3, sempre tra le mura amiche, contro il Newcastle che costa l’eliminazione dalla Coppa di Lega.

Pioli ne perde un altro
Pioli ne perde un altro: da rossonero a rosso (LaPresse)-milanweb.it

Si addensano, pertanto, nuvoloni sulla panchina di Erik Ten Hag il cui progetto non ha sortito i risultati che la dirigenza e la tifoseria dei Red Devils si aspettavano. Non è servita la vittoria di ieri per 1-0, arrivata al 90esimo grazie ad un gol di Bruno Fernandes, sul campo del Fulham.

Neanche la singolare punizione escogitata dal tecnico ex Ajax dopo la debacle contro i Citizens è servita a invertire il trend: secondo quanto ricostruito dal “The Sun”, Ten Hag, oltre ad aver annullato il giorno libero e ad aver assegnato i ‘compiti a casa’, ha obbligato i propri calciatori a restare in silenzio nel loro spogliatoio per ascoltare i festeggiamenti del City e riflettere sul derby dominato da Erling Haaland e compagni.

Insomma, il ‘sergente di ferro’ olandese le sta tentando tutte pur di uscire dalla crisi in cui sono avviluppati i Red Devils. Certo, in tale mission non lo aiuta una campagna acquisti estiva che non sta pagando dividendi.

Da rossonero a rosso: Maignan nel mirino del Manchester United

Dunque, Erik Ten Hag è sulla graticola  anche se dovrebbe restare al suo posto. In caso di esonero, infatti,  i Red Devils devono corrispondergli qualcosa come 17 milioni di euro, una cifra che non autorizza, almeno per il momento, cambi in panchina.

Tuttavia, il tecnico ex Ajax non è l’unico a essere nella bufera. Bersaglio delle critiche della stampa Oltremanica e della tifoseria del Manchester United è anche André Onana, arrivato quest’estate alla corte di Ten Hag per poco meno di 60 milioni di euro.

Maignan Manchester United
Maignan in pole position come sostituto di Onana al Manchester United (LaPresse)-milanweb.it

Ebbene, l’ex numero 1 dell’Inter non sta ripetendo con la maglia dei Red Devils le straordinarie prestazioni con quella nerazzurra: papere e indecisioni hanno caratterizzato il suo impatto shock con il Manchester United.

Insomma, l’Onana che difende i pali della porta del Manchester United sembra la fotocopia sbiadita di quello che all’Inter calava la saracinesca tanto da non convincere più i Red Devils che, difatti, sono già alla caccia del suo sostituto. E tra le varie opzioni esplorate è proprio il portiere del Milan, Mike Maignan, ad avere avuto la valutazione più lusinghiera da parte degli osservatori del club inglese.

L’interesse dello United, quindi, è concreto tanto che, secondo i rumor, i Red Devils sarebbero disposti a mettere sul piatto quasi 70 milioni di euro pur di strappare a Stefano Pioli il suo numero 1. Basteranno per convincere il Diavolo a fare l’ennesimo sacrificio? Ai posteri l’ardua sentenza, nel frattempo i tifosi rossoneri incrociano le dita.

Impostazioni privacy