La storia col Milan è finita: addio già concordato

Non convince nonostante la fiducia di Pioli. Ancora una prova incolore contro la Fiorentina: quale sarà ora il suo futuro? 

Una giornata che sarà ricordata soprattutto per l’esordio in prima squadra del 15enne Francesco Camarda, attaccante della Primavera che ha convinto subito anche Stefano Pioli. Per quanto riguarda la prestazione in campo, il Milan deve ancora migliorare e trovare la sua versione migliore.

Milan, addio già concordato con l'attaccante?
MIlan, Pioli fatica a trovare la rete: la storia con l’attaccante è al capolinea?(Ansa) – Milanweb.it

Contro una squadra organizzata tatticamente come la Fiorentina di Vincenzo Italiano, la formazione rossonera ha sofferto non poco ed è riuscita a portare a casa i tre punti solo grazie al rigore di Theo Hernandez, che ha sbloccato il tabellino nel primo tempo. Niente grande prestazione sul piano del gioco, ma alla fine Pioli può esultare perché la vittoria lo rilancia al terzo posto in solitaria superando di nuovo il Napoli di Walter Mazzarri, vincente a Bergamo poche ore prima.

Non era scontato vincere, il Milan non trovava i tre punti dallo scorso 7 ottobre (vittoria in trasferta a Genova), mentre in casa l’ultima vittoria risaliva allo scorso 23 settembre (vittoria contro la Lazio). Una vita fa, considerando chiaramente le ambizioni di una squadra come quella rossonera attrezzata per giocarsi lo Scudetto fino alla fine.

Tuttavia, il vero problema per Pioli sono le alternative che ha in avanti, le quali non brillano nonostante minutaggio e fiducia.

Milan, Jovic delude ancora: sarà addio a gennaio?

Il Milan fatica a segnare, soprattutto se in avanti non ha uno tra Rafa Leao e Olivier Giroud, entrambi tornati alla rete nelle ultime uscite dopo più di un mese di digiuno. Per Pioli il problema offensivo è veramente complicato da risolvere. Gli altri attaccanti non permettono all’allenatore parmigiano di avere in avanti certezze in termini di reti e occasioni create.

Jovic, addio già concordato
Milan, Jovic delude ancora (Ansa) – Milanweb.it

Luka Jovic spicca, negativamente, in quanto finora non è mai riuscito a incidere contro le difese avversarie. Eppure, di minuti ne ha avuti a disposizione, ricevendo la fiducia dell’allenatore nei momenti in cui Giroud, titolare insostituibile per i rossoneri, è assente per motivi fisici o di squalifica. Come appunto contro la Fiorentina.

Tuttavia, il serbo arrivato in extremis a mercato estivo quasi ultimato per mancanza di alternative al centravanti francese, non sta dando dimostrazione di valere la casacca rossonera. E a questo punto, a meno di partite clamorose al termine dell’anno, il Milan potrebbe decidere subito di separarsi con il centravanti ex Real Madrid puntando su altri interpreti offensivi.

Impostazioni privacy