Arriva il responso: svolta Giroud, i tempi di recupero

C’è grande apprensione in casa Milan per le condizioni di Giroud, uscito malconcio dalla partita tra Francia ed Irlanda.

Uscito per infortunio durante la partita tra Francia ed Irlanda, Olivier Giroud ha fatto preoccupare tutti i tifosi del Milan in vista del derby contro l’Inter in programma sabato 16 settembre.

Milan, infortunio Giroud: le condizioni
C’è apprensione in casa Milan per Giroud (LaPresse) – milanweb.it

Il centravanti classe 1986 sta dimostrando anche in questo inizio di stagione di essere uno dei punti fermi della squadra di Stefano Pioli, risultando decisivo in tutte le prime uscite della squadra rossonera. Con 4 gol in campionato è secondo nella classifica marcatori dietro a Lautaro che affronterà proprio nel derby. La speranza dei tifosi rossoneri è quella di vedere in campo l’ex attaccante di Arsenal e Chelsea per la stracittadina.

Condizioni Giroud, Milan in ansia

Intervistato da La Gazzetta dello Sport, Stefano Diprè, fisioterapista e fondatore di FisioScience, ha parlato dell’infortunio del calciatore e dei possibili tempi di recupero dell’attaccante classe 1986.

Milan, quale formazione nel derby
Milan, le scelte per il derby (Ansa Foto) – milanweb.it

Secondo Diprè il Milan dovrà fare attenzione alle condizioni del giocatore: “Bisogna capire l’entità del danno ai legamenti. Con la distorsione alla caviglia di primo grado il calciatore potrebbe tornare in campo anche dopo poche settimane. Se si trattasse di una lesione di secondo o terzo grado i tempi sarebbero più lunghi”. Diprè ha poi proseguito parlando del derby: “Se dovesse andare in campo con una caviglia non a posto potrebbero esserci rischi di uno stop a lungo termine. Potrebbe esserci un rischio di peggiorare l’infortunio attuale”.

Il calciatore verrà valutato durante la settima giorno per giorno per capire se ci sarà la possibilità di metterlo in campo in vista della stracittadina. Nel caso in cui non dovesse farcela a scendere in campo dal primo minuto, la scelta di Pioli verrà fatta tra Okafor e Jovic. Lo svizzero appare in vantaggio essendo nel gruppo rossonero da più tempo con il serbo che potrebbe diventare un’arma a partita in corso nel caso in cui ci fosse necessità di rivoluzionare l’attacco.

C’è apprensione anche per quello che riguarda il reparto arretrato con Kalulu che non appare al meglio. Con Tomori squalificato al momento appaiono scontate le scelte di Stefano Pioli pronto a puntare sulla coppia formata da Thiaw e Kjaer per la sfida contro i nerazzurri. Per il resto la formazione appare scelta con Maignan tra i pali, Calabria a destra, Theo Hernandez a sinistra. A centrocampo spazio al trio formato da Krunic, Loftus-Cheek e Reijnders mentre davanti ci sarà Leao con Pulisic ed il dubbio centravanti.

Impostazioni privacy